Viterbix, “Se cacci il pubblico allora entra il privato”

Viterbix, “Se cacci il pubblico allora entra il privato”

La questione dell'acqua pubblica è uno dei temi che sta facendo arrovellare il cervello di tanto cittadini viterbesi. Giovedì si è anche tenuto un consiglio comunale straordinario ad hoc. Tutti sono per l'acqua pubblica, poi ci sono le sfumature e i diversi concetti di pubblico.

ADimensione Font+- Stampa

La questione dell’acqua pubblica è uno dei temi che sta facendo arrovellare il cervello di tanto cittadini viterbesi. Giovedì si è anche tenuto un consiglio comunale straordinario ad hoc. Tutti sono per l’acqua pubblica, poi ci sono le sfumature e i diversi concetti di pubblico.

Viterbix prende atto che l’amministrazione Michelini sia per l’acqua pubblica. Poi però nota un dettaglio: “Il presidente del consiglio caccia il pubblico”. Riferendosi ai cittadini in sala d’Ercole allontanati dall’aula perché rumoreggiavano o perché hanno indossato delle maschere da Pinocchio. Un pulcino risponde: “Ed è chiaro che se caccia il pubblico allora entra il privato”.

viterbix pubblico

 

Decarta racconta la Tuscia