Viterbix – A chi ponti d’oro e a chi ponteggi

Viterbix – A chi ponti d’oro e a chi ponteggi

Questa amministrazione guidata da "Leotardo da Viterbo", nel senso che arriva in ritardo sui temi importanti per la città, si è distinta spesso e volentieri per la diversità dei trattamenti amministrativi nei confronti di associazioni e dei cittadini.

ADimensione Font+- Stampa

Questa amministrazione guidata da “Leotardo da Viterbo”, nel senso che arriva in ritardo sui temi importanti per la città, si è distinta spesso e volentieri per la diversità dei trattamenti amministrativi nei confronti di associazioni e dei cittadini.

Ci sono associazioni di livello superiore e quello di basso censo, così anche i cittadini ci sono quelli più migliori assai e quelli non degni di attenzione amministrativa.

Tanti disastrosi capolavori e tante incompiute hanno caratterizzato l’estro di questo periodo buio e caotico del governo dell’uomo che “campa del suo ..o meglio dire Vivaia del suo”.

Ultima chicca è quella di aver consentito in un momento importante per la città l’installazione di un ponteggio lungo il percorso di San Pellegrino in Fiore, manifestazione floreale di grande effetto e che rende la città colorata e colorita.

Ma i benemeriti organizzatori di San Pellegrino in Fiore non sono come gli altri organizzatori di manifestazioni cittadine che in questi anni hanno avuto tappeti rossi e porte aperte ovunque. Perché non si è aspettato a consentire l’installazione dei ponteggi dopo l’evento floreale? La destra sa cosa fa la sinistr ? Oppure tutto è lasciato al caso e all’improvvisazione amministrativa?

“Leotardo da Viterbo” sicuramente dirà che non sapeva nulla … e pure questo rientra nella norma di questi anni.

L’unico principio che si continua ad affermare è quello di un’amministrazione che divide i cittadini e le associazioni in: “figli e figliastri”. Ai primi sempre e comunque ponti d’oro, gli altri si debbono accontentare di “ponteggi”. Così la vede VITERBIX.

viterbix michelini