L’alfabeto de La Fune – La top ten

L’alfabeto de La Fune – La top ten

Ballottaggio, tutta la concentrazione mediatica della settimana è stata inevitabilmente lì. Sono accadute un milione di cose. Oggi è il grande giorno. Ma c'è stato anche dell'altro.

ADimensione Font+- Stampa

A di Arena Giovanni. E’ lui uno degli uomini della settimana. L’ultimo giro di giostra per cercare di diventare sindaco di Viterbo. In bocca al lupo. 

B come “ballottaggio”. Oggi è il grande giorno. La scelta è tra il mondo di Giovanni Arena e quello di Chiara Frontini. La partita è grossa, enorme. Balla il futuro della città di Viterbo. Due sole direzioni possibili. L’augurio e l’invito che facciamo è che tutti vadano a votare. Perché non sia una scelta di pochi.

B2 di “bile” ma anche “bisogna darsi una regolata”. In assenza di contenuti, quando la tensione aumenta è facile scivolare sulle bucce di banana. E’ quando scivoli che tiri fuori il peggio e in questa campagna elettorale il peggio non è mancato. Menzogne, voci messe in circolo ad arte, cattiverie gratuite, promesse di rese dei conti. “Boni state boni”, direbbe Costanzo. Manca visione e soprattutto la visione che il mondo non finisce a Viterbo e non finisce nemmeno domenica notte. 

C come “Chiara Frontini”. La giovane viterbese ha condotto una buona campagna elettorale arrivando a giocarsi una partita sicuramente storica. E’ l’altro protagonista della settimana. In bocca al lupo.

C2 di Caffeina. Torna l’edizione 2019, benvenuta. 

C3 come Civita Cinema 2018. Il funambolo, l’annuncio di Lucisano e Tornatore. Qualcosa di importante si muove.

F di “fotografie”. Guardate quelle dei candidati alla carica di sindaco. Dall’una e dall’altra parte sono davvero straordinarie. 

M come “maturità”. Questa settimana vi abbiamo trasferito emozioni raccontando i ricordi dell’anno dell’esame di giornalisti, politici, etc.

S di “Salvini Matteo”. I leghisti lo chiamano “il capitano” e a Viterbo ha fatto la sua buona figura di leader. E’ riuscito a riempire piazza del Teatro e a far parlare tantissimo di sé. Sicuramente uno dei protagonisti dell’attualità politica.

S2 come “sorpresa”. Un vero e proprio fulmine a ciel sereno l’ha fatto venire giù, sul capoluogo, il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti. Con il suo peso di “mister modello Civita” si è schierato al fianco di Chiara Frontini nella delicata partita del ballottaggio.