Le offerte turistiche di Viterbo esposte nel cuore della Cina

Le offerte turistiche di Viterbo esposte nel cuore della Cina

Il capoluogo invitato a partecipare all'International Mayor's Forum on Tourism a Louyang, insieme a Firenze, Venezia e Rimini

ADimensione Font+- Stampa

Dopo quasi un anno di lavoro arrivano i primi risultati, per quella che si pronostica una delle collaborazioni più proficue in campo turistico. Stiamo parlando del ponte fra Viterbo e Louyang, una delle ex sette capitali dell’impero cinese, che ha alle sue spalle una storia millenaria e favolosa. La collaborazione fra le due città è iniziata lo scorso anno ed è culminata con la visita dell’ambasciatore in Italia della Repubblica Popolare Cinese, Li Ruiyu, e con una speciale delegazione arrivata direttamente dalla città cinese.

Una proficua collaborazione, il cui scopo finale dovrebbe essere quello di un forte gemellaggio fra Viterbo e Louyang, oggi uno dei maggiori poli turistici della Cina. Mentre il lavoro avanza, però, ecco arrivare le prime soddisfazioni sul fronte viterbese. Viterbo è infatti stata invitata a partecipare, dal 23 al 27 maggio, all’International Mayor’s Forum on Tourism 2016, un punto di incontro fra le città a forte vocazione turistica di tutto il mondo, che si andranno a confrontare sul tema del turismo come ‘soft power’ per lo sviluppo delle città e come acceleratore della crescita sostenibile raffrontando esperienze di amministrazioni e di esperti internazionali del settore.

“Per noi – ha dichiarato l’assessore Barelli ai microfoni de Il Messaggero di Viterbo, che ha lanciato la notizia -è un grande riconoscimento, in quanto siamo stati selezionati insieme a Venezia, Firenze e Rimini a rappresentare l’Italia nella grande convention cinese”. Lo stesso Barelli amette che il più importante passaggio per la collaborazione Viterbo-Louyang, infatti, è stato fatto pochi mesi fa a Expo, dove è stato redatto un accordo preliminare fra le due città orientato a un gemellaggio su scambi culturali e turistici.

A maggio, quindi, Viterbo fa tappa in Cina per promuovere le sue bellezze e i suoi tesori. Termalismo, archeologia, etruschi e panorami mozzafiato saranno il biglietto da visita della Tuscia in Asia. Alla manifestazione di Louyang parteciperanno il sindaco Michelini e l’assessore Barelli, con spese di viaggio tutte a carico dell’organizzazione del Forum internazionale. Un primo passo verso la consacrazione di Viterbo e città turistica e verso un forte legame tra la Tuscia e la città cinese.

Decarta racconta la Tuscia