Una mostra su Aldo Moro a cent’anni dalla nascita

Una mostra su Aldo Moro a cent’anni dalla nascita

Allestita alla Biblioteca Consorziale di Viterbo per celebrare lo statista ucciso dalle Brigate Rosse

ADimensione Font+- Stampa

La Biblioteca consorziale di Viterbo propone una mostra dedicata a tutti e in particolare alle scuole, per riscoprire la grande eredità di Aldo Moro: un uomo, un professore, un politico e un cattolico che a cent’anni dalla nascita continua ad insegnare ai giovani di ogni tempo.

”Questa mostra desidera essere un omaggio ad Aldo Moro e alla sua famiglia, che, nei sessantuno anni di vita dello statista, ha condiviso con tutti gli italiani, e in particolare con i suoi studenti, le sue azioni e i suoi ideali dì servizio all’Italia”, riferisce il Commissario Straordinario della Biblioteca consorziale di Viterbo, Paolo Pelliccia che ha ideato questo percorso di lettura per ‘offrire in eredità ai giovani di ogni tempo i valori e le qualità che furono di Aldo Moro’.

La mostra è stata realizzata con la collaborazione dell’Archivio Flamigni che ha messo a disposizione molte delle fotografie utilizzate e grazie al sostegno di Enerpetroli, della Fondazione Carivit, Primaprint, Myprint e Majakovski Comunicazione, tutte realtà del territorio da anni al fianco della Biblioteca nella promozione delle sue attività sociali e culturali. ”Non è una mostra esaustiva sulla vita e la figura di Aldo Moro” precisa Pelliccia, desidera essere una mostra emozionale con lo scopo di suscitare il desiderio di approfondire ”una figura fondante della democrazia italiana e riscoprire, rivalutandolo, un periodo storico-politico che, nonostante abbia avuto più di una zona d’ombra, ci ha lasciato in eredità non poche figure illuminate”.

All’interno delle sale dedicate all’esposizione sono presenti due tavoli con una selezione dell’editoria italiana riguardante Aldo Moro – i libri scritti da lui stesso e quelli su di lui – che arricchiscono ulteriormente il percorso offrendo preziosi stimoli di approfondimento. ”Ci sono momenti nella vita nazionale nei quali il senso di responsabilità deve prevalere e la salvezza dipende dal contributo di tutti” dichiarava Aldo Moro.

Per le scuole il riferimento è la dottoressa Stefania Gatti, all’indirizzo mail [email protected] La mostra è accessibile da Viale Trento 18/E, negli orari di apertura della biblioteca, dal lunedì al venerdì 9.00 – 13.30 ; 14.30 – 19.00. Ingresso libero. A questo link il catalogo della mostra: bit.ly/AldoMoro-1916-2016

Banner
Banner
Banner