II Comune di Viterbo (si) ricorda Vittoria Colonna: l’iniziativa con la Banda del Racconto

II Comune di Viterbo (si) ricorda Vittoria Colonna: l’iniziativa con la Banda del Racconto

er il secondo appuntamento con la narrazione itinerante del ciclo “Viterbo, la città delle donne”, Antonello Ricci con la Banda del Racconto, il regista Pietro Benedetti ricordano nel cortile di palazzo dei Priori alla messa in scena di “Sol per sfogar l’interna doglia – Omaggio a Vittoria Colonna”.

ADimensione Font+- Stampa

Il Comune di Viterbo ricorda Vittoria Colonna insieme alla Banda del Racconto. Per il secondo appuntamento con la narrazione itinerante del ciclo “Viterbo, la città delle donne”, Antonello Ricci con la Banda del Racconto, il regista Pietro Benedetti ricordano nel cortile di palazzo dei Priori alla messa in scena di “Sol per sfogar l’interna doglia – Omaggio a Vittoria Colonna”. Francesca Angeli interpreterà il ruolo della poetessa e nobildonna che ha vissuto alcuni dei suoi anni più significativi a Viterbo diventando un punto di riferimento per l’ecclesia viterbiensis, il movimento teologico-culturale del 16° secolo, la cui memoria Egidio17 e ancor prima Quartieri dell’Arte cercano da anni di riportare all’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica.

L’iniziativa è voluta dal vicesindaco Luisa Ciambella che si dice soddisfatta del ciclo di appuntamenti dedicati alle donne. “Anche con questo episodio – dice – la Banda del Racconto offre alla storia un profilo arricchito dall’intelligenza e dalla sensibilità femminili; anche con questa passeggiata Antonello Ricci e Pietro Benedetti ci restituiscono un punto di vista più gentile e comprensivo del mondo.

Il prossimo episodio è dedicato a Santa Rosa ed è intitolato “Rosina, la santa giovinetta”. Sarà messo in scena l’8 settembre.