Pinna (Noi con Salvini) alle Istituzioni: “cancellate quella scritta”

Pinna (Noi con Salvini) alle Istituzioni: “cancellate quella scritta”

Pinna chiede di cancellare la scritta sul muro della Tuscanese dedicata a Leonardo Rizzello, il giovane morto a bordo della sua Ford in un incidente del settembre scorso che avrebbe causato lui stesso coinvolgendo e uccidendo altre due persone.

ADimensione Font+- Stampa

Pinna chiede di cancellare la scritta sul muro della Tuscanese dedicata a Leonardo Rizzello, il giovane morto a bordo della sua Ford in un incidente del settembre scorso che avrebbe causato lui stesso coinvolgendo e uccidendo altre due persone.

“Gli amici di Leonardo, forse nell’incoscienza dell’età, forse non sapendo come reagire alla tragedia, forse per mantenere un legame con il loro amico, forse chissà per quale altra ragione – scrive Maurizio Pinna di Noi con Salvini – hanno scritto con la vernice rosso sangue questa pessima frase sul muro del cavalcavia: Se un giorno la velocità mi ucciderà non piangete perché io stavo sorridendo. 27/09/15. Ho atteso tutti questi giorni prima di scrivere perché speravo che qualcuno, in silenzio, con discrezione, andasse a cancellare quell’infelice frase”.

I ragazzi hanno pubblicato su Facebook le loro scuse, la scritta però è ancora là. “Non si possono tollerare Istituzioni che lasciano a perenne memoria simili espressioni così diseducative. Vediamo quanti altri giorni dovranno passare – conclude Pinna –  prima che qualcuno sentirà la responsabilità di far cancellare quella scritta”.