Civita di Bagnoregio, Vitorchiano e Calcata tra i borghi sulla roccia più suggestivi d’Italia per il Corriere della Sera

Civita di Bagnoregio, Vitorchiano e Calcata tra i borghi sulla roccia più suggestivi d’Italia per il Corriere della Sera

Skyscanner classifica i venti borghi più suggestivi d'Italia e nella classifica finiscono anche tre perle locali: Civita di Bagnoregio, Calcata e Vitorchiano.

ADimensione Font+- Stampa

Che la Tuscia fosse piena di perle di rara bellezza ne eravamo già a conoscenza, ma quando arriva una nuova conferma da qualcuno che di viaggi e di posti ne sa qualcosa, allora rimaniamo sempre molto soddisfatti. Tantissimi sono i borghi del Bel Paese e della Tuscia ricchi di fascino e bellezza, ma qualcuno ha cercato di selezionare i venti più suggestivi. Solitamente arroccati su qualche collina o incastrati tra le rocce. Borghi di antica fattura, che hanno saputo trasformare un territorio ostile in un punto di forza, sia dal punto di vista della bellezza, che da quello – un tempo maggiormente apprezzato – bellico.

A selezionare i venti borghi è arrivato il motore di ricerca Skyscanner, mentre la classifica è stata riportata in Italia dallo speciale Dove del Corriere della Sera. Ogni borgo entrato in questa classifica ha un particolare e unico punto di forza, uno più bello dell’altro. Paesi unici nel loro genere, che condividono un unico punto fermo tra loro: il panorama. Sia che si trovino su una scogliera sul mare o in cima a una collina dominando le pianure sottostanti.

Tra i venti, però, spuntano tre borghi nostrani, due perle tra le perle: Civita di Bagnoregio, Vitorchiano e Calcata. Insieme a Matera, Positano e altri stupendi panorami da tutta Italia, due dei venti borghi più suggestivi sono a due passi da casa nostra.

Civita di Bagnoregio, la città che muore, a causa delle sue fondamenta di tufo erose dall’azione di due torrenti a valle e di altri fenomeni atmosferici, è sicuramente il fiore all’occhiello della Tuscia, forse del Lazio intero. Un borgo di una bellezza unica che negli ultimi anni sta riscuotendo il suo meritato successo turistico. L’affaccio verso i calanchi è immenso, spiazzante, mozzafiato. Un paese che rappresenta, giustamente, la bellezza della Tuscia nel mondo intero. Secondo Skyscanner, inoltre, il paese va visitato “per assaporare la bellezza delle sue casette in pietra e delle piazzette assolate e per ammirare il panorama sottostante”.

Il borgo storico di Vitorchiano, inoltre, che sorge su un pinnacolo di roccia di origine vulcanica e sorveglia, con il suo centro storico di origine medievale, la vallata sottostante. In questo caso il motore di ricerca ci consiglia di “visitare la Selva di Malano e i resti della cinta muraria e di un antichissimo insediamento etrusco”.

Calcata, infine, che dalla sua rocca di tufo domina la valle del Treja. “Il borgo di Calcata stupisce con le sue case, alcune originarie del Duecento, che sembrano spuntare direttamente dalle rocce scure. Per assaporare al meglio la sua atmosfera, si passeggia tra le stradine lastricati dal Settecento, dove si affacciano diversi localini, in cui apprezzare la cucina laziale”.