Trovati 20mila euro per la Fontana Sfera: domani il voto sull’emendamento bipartisan

Trovati 20mila euro per la Fontana Sfera: domani il voto sull’emendamento bipartisan

Una vittoria per i consiglieri Mongiardo e Grandini e anche per i cittadini di Gens Nova, della parrocchia del Murialdo e di Viterbo Civica che si erano impegnati nella pulizia della fontana, ma non solo. Un successo anche per l’architetto Capotondi e per la famiglia dello scomparso assessore regionale Massolo.

ADimensione Font+- Stampa

Ventimila euro per la fontana a sfera: l’emendamento di Mongiardo e Grancini sarebbe stato firmato quasi da tutti, con l’ok del sindaco Michelini. Grazie ad un impegno del sindaco stesso l’opera dello sculture Claudio Capotondi dovrebbe così riprendere vita. I consiglieri “della realpolitik”, come si vantano di essere, Melissa Mongiardo (Pd) e Gianluca Grancini (Fratelli d’Italia), d’accordo con l’assessore Raffaella Saraconi, hanno sottoposto a maggioranza e opposizione l’emendamento al bilancio per trovare i fondi. Emendamento sul quale c’è il benestare del sindaco che così mette una pezza su una possibile figuraccia.

In seguito all’impegno preso da  Leonardo Michelini (“C’è la mia parola d’onore”, aveva detto qui) durante il sopralluogo di circa 20 giorni fa al Murialdo, infatti non erano seguiti i fatti e sulla bozza di bilancio di previsione in discussione in questi giorni non c’era alcun cenno alla fontana a sfera.

Lunedì sera invece, in seguito alla sollecitazione della consigliera democratica in Consiglio comunale di venerdì (qui), la svolta. L’ok da parte di quasi tutto il Consiglio con maggioranza e opposizione che hanno controfirmato l’emendamento per 20mila euro che serviranno, insieme ai fondi già trovati nei ribassi d’asta del settore del verde pubblico, per sistemare il verde pubblico intorno alla fontana, sistemare l’impianto idraulico ed elettrico e forse a iniziare una piccola parte degli interventi pensati dall’architetto Labellarte (qui).

Una vittoria per i due consiglieri ma anche per i cittadini di Gens Nova, della parrocchia del Murialdo e di Viterbo Civica che si erano impegnati nella pulizia della fontana (qui), ma non solo. Un successo anche per l’architetto Capotondi e per la famiglia dello scomparso assessore regionale Massolo che aveva finanziato l’opera oltre vent’anni fa per poi vederla lasciare nell’incuria dalle amministrazioni comunali viterbesi, ed anche per Decarta che per primo tre anni fa portò l’attenzione sulla fontana.