San Pellegrino in Fiore arriva alla 30esima edizione

San Pellegrino in Fiore arriva alla 30esima edizione

Dal 29 aprile al primo maggio torna l'evento che riempie il quartiere medievale di fiori e decorazioni

ADimensione Font+- Stampa
San Pellegrino in Fiore taglia il traguardo della trentesima edizione e trasformerà ancora una volta il centro storico di Viterbo in un giardino fiorito. Il 29 e 30 aprile e il 1° maggio 2016 torna la manifestazione florovivaistica (e non solo) che riempie di colori e profumi il quartiere medioevale e la parte più antica della città. Un appuntamento ormai fisso, non solo per gli amanti di fiori e piante ma per tutti coloro che vogliono riscoprire e vivere Viterbo in maniera gioiosa e inusuale. Gli allestimenti floreali che abbelliranno vie, piazze e profferli saranno accompagnati da un ricco programma – in fase di definizione – composto da iniziative a carattere artistico, culturale, folkloristico, turistico che animeranno San Pellegrino e dintorni per le tre giornate dell’evento.

Anche quest’anno la cerimonia inaugurale dell’evento vedrà la partecipazione di figuranti, sbandieratori e musici del Comitato Centro Storico e dell’Associazione Culturale Pilastro, gruppi che con le loro esibizioni e rappresentazioni perpetuano e diffondono storia e tradizione di Viterbo. Nello scenario di Piazza San Lorenzo tornerà la sfilata di moda “Fiori in passerella”, mentre non mancheranno mostre d’arte, presentazioni di libri e altre occasioni culturali e di svago. Da segnalare la presenza del gazebo informativo dell’Istituto Regionale per la Floricoltura di Sanremo, ente strumentale della Regione Liguria con sede nella “capitale” italiana dei fiori.

Grande attenzione verso la moltitudine di visitatori che arriverà in città: per l’intera durata dell’evento saranno aperte alcune tra le più belle chiese di Viterbo, tra cui quella barocca del Gonfalone a cura dell’Arciconfraternita del Gonfalone – Madonna del Carmelo e quella romanica di Santa Maria Nuova, che ospiterà anche un concerto. Sarà inoltre possibile visitare l’antica zecca viterbese in Via Ottusa, la cantina tufacea medioevale in Piazza Cappella, il polo monumentale del Colle del Duomo, la Viterbo Sotterranea in Piazza della Morte.

San Pellegrino in Fiore 2016 è organizzato dall’Ente Autonomo San Pellegrino in Fiore con il patrocinio e il sostegno di Comune di Viterbo, Regione Lazio, Camera di Commercio di Viterbo, Fondazione Carivit, Banca di Viterbo.