Mille e cinquecento dollari per combattere la Sla, dal Lazio Club di New York a Luca Pulino

Mille e cinquecento dollari per combattere la Sla, dal Lazio Club di New York a Luca Pulino

C'è "una bastarda" che si chiama Sla, ma a Capranica c'è anche un capitano che combatte. Si chiama Luca Pulino ed è ormai impossibile non conoscerlo. Intorno a lui tanti amici pronti a rilanciare il suo messaggio: "Il meglio deve ancora venire".

ADimensione Font+- Stampa

C’è “una bastarda” che si chiama Sla, ma a Capranica c’è anche un capitano che combatte. Si chiama Luca Pulino ed è ormai impossibile non conoscerlo. Intorno a lui tanti amici pronti a rilanciare il suo messaggio: “Il meglio deve ancora venire”.

Così Pulino è diventato un simbolo della lotta alla Sla e a sostegno di questa importante partita si è mobilitato anche il Lazio Club di New York. Mille e cinquecento dollari che arriveranno presto in Italia, sullo stesso aereo in cui viaggerà Giovanni Bartocci. Altro viterbese, questa volta di Ronciglione, che del Lazio Club di New York è presidente.

“Luca prossima settimana siamo da te! Non mollare mai! Grazie a voi gente laziale che ci permettete di fare queste cose! Vinciamo anche quando perdiamo! Vi amiamo”. Scrive Bartocci sul suo profilo Facebook, tra una foto e l’altra con personaggi dello show business. L’ultimo che è andato nel suo ristorante ‘Via della Pace’ è stato Paolo Bonolis.