Maltempo, le forze dell’ordine scorteranno il rientro a casa degli studenti

Maltempo, le forze dell’ordine scorteranno il rientro a casa degli studenti

Il presidente della Provincia rassicura le famiglie dei ragazzi che vivono nelle zone di campagna dopo l'ondata di forte maltempo che ha colpito la Tuscia

ADimensione Font+- Stampa

“Date le condizioni meteo avverse, al fine di garantire una maggiore sicurezza e dare tranquillità alle famiglie degli studenti, ho disposto che, all’orario di uscita delle scuole, gli scuolabus diretti in zone di campagna vengano scortati da una pattuglia delle Forze dell’Ordine”. Lo comunica stamattina il presidente della Provincia, Mauro Mazzola, a fronte dei danni causati dal maltempo nelle zone della Tuscia.

L’allerta è massima in tutta la Tuscia e mentre vigili del fuoco e protezione civile si spostano da una zona all’altra per portare soccorsi, le altre forze dell’ordine non rimangono con le mani in mano e danno supporto alla popolazione. “Già nelle prime ore della mattina – dice Mazzola – quando ancora le scuole erano chiuse, ho contattato la Polizia Locale e gli autisti degli scuolabus per effettuare dei sopralluoghi nelle tratte di percorrenza rese disagiate dal maltempo. Dopo un confronto con la Dirigente della Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di I grado, si è tenuta una riunione con la Polizia Locale e la Protezione Civile, in collaborazione con il Commissariato P. S. e i Carabinieri, per organizzare i servizi di scorta agli scuolabus”.

“Ho chiesto chiesto inoltre la cooperazione della Provincia di Viterbo e del Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca per l’immediata pulizia delle strade più disagevoli. I servizi sono stati predisposti al fine di tutelare il rientro degli alunni presso le proprie abitazioni e rassicurare i genitori allarmati dalle forti precipitazioni abbattutesi sul territorio”.

Banner
Banner
Banner