In alto i calici della Festa del Vino di Vignanello, fino a Ferragosto

In alto i calici della Festa del Vino di Vignanello, fino a Ferragosto

In alto i calici, ovviamente griffati Festa del Vino di Vignanello. Da stasera, fino a Ferragosto, appuntamento con la quarantottesima edizione di una delle più longeve tra le Feste del Vino della Tuscia.

ADimensione Font+- Stampa

In alto i calici, ovviamente griffati Festa del Vino di Vignanello. Da stasera, fino a Ferragosto, appuntamento con la quarantottesima edizione di una delle più longeve tra le Feste del Vino della Tuscia.

Nello scenario di via Vignola, infatti, torna l’evento nato decenni fa da un progetto per la
costruzione del Circuito Enogastronomico dell’Agrofalisco e organizzato dall’associazione Pro
Loco Vignanellese. Come da tradizione, come in ogni edizione, con un programma vario e ricco di
iniziative. 

Da non perdere la cerimonia inaugurale con il corteo contadino accompagnato dagli sbandieratori. E, successivamente, l’uscita serale dei mitici “carri del vino”. Che si ripetono per altre due serate, quelle di domenica e martedì. Bisogna aspettare il pomeriggio del 13 agosto, invece, per divertirsi tutti insieme con i giochi popolari.

Ma i protagonisti principali della manifestazione sono le aziende vitivinicole del territorio, i loro
stand nei quali mettono in mostra la loro produzione. Il tutto approfondito da degustazioni guidate, alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del villaggio contadino, totalmente basato sulla filiera corta.

Alla Festa del Vino di Vignanello c’è posto anche per l’arte, con la mostra ArtisticaMente: uno
spazio dedicato a fotografia, pittura, disegno e scultura. Arte e conoscenza del territorio, attraverso i punti informativi riguardanti le bellezze culturali locali. Tra le quali spiccano i “connutti”, la parte sotterranea di Vignanello, dove è possibile effettuare delle visite guidate. Che si estendono al meraviglioso Castello Ruspoli e al centro storico del paese.

Per quanto riguarda la musica, l’evento offre un ventaglio di proposte che spazia dai concerti nelle aree live ai dj set. Passando per le numerose esibizioni itineranti degli artisti di strada. Inoltre, durante tutta la manifestazione, gli organizzatori propongono spazi enogastronomici curati dalle associazioni locali, chioschi di street food, mercatini lungo la via principale, gare di cucina e laboratori per i bambini. Praticamente una connessione di cultura, cibo e arte. E tanto, tanto vino.

Natale Viterbo