Case popolari di Tuscania, partiti lavori di manutenzione straordinaria

Case popolari di Tuscania, partiti lavori di manutenzione straordinaria

Sono iniziati in questi giorni i lavori di manutenzione straordinaria in alcuni blocchi degli edifici del quartiere Ater ex Gescal di Tuscania.

ADimensione Font+- Stampa

Sono iniziati in questi giorni i lavori di manutenzione straordinaria in alcuni blocchi degli edifici del quartiere Ater ex Gescal di Tuscania.

“Apprendiamo con soddisfazione che dopo le numerose denunce fatte anche a mezzo stampa dal nostro sindacato Asia, l’Ater, l’istituto proprietario degli immobili – dichiara Alessandro Giuliano, Usb As.I.A. Tuscania/Viterbo – ha finalmente ammesso e, conseguentemente, iniziato i lavori necessari per il ripristino delle condizioni minime di sicurezza e di vivibilità dell’intero quartiere. Attualmente si stanno demolendo le parti pericolanti e si stanno trattando i ferri del cemento armato danneggiati o rovinati dal tempo e dall’incuria attraverso specifici prodotti in grado di eliminare la ruggine e proteggere il ferro stesso”.

“Ci auguriamo – aggiunge Giuliano – che tali lavori vengano estesi a tutto il quartiere e che anche le facciate vengano ripristinate per ridare dignità ad un quartiere nato, lo ricordiamo, per far fronte all’emergenza abitativa successiva al terremoto del febbraio 1971 che ad oggi è in uno stato degrado e necessita di interventi strutturali importanti. Rinnoviamo così la nostra disponibilità per un incontro con l’Ater e le istituzioni locali, al fine di verificare insieme la fattibilità di un percorso di riqualificazione condiviso per ridare la giusta vivibilità all’intero quartiere”.

“Anche As.I.A. USb di Tuscania , il 10 novembre, in occasione dello sciopero generale – conclude Giuliano – sarà allo sciopero sotto l’Inps di Viterbo con un presidio per: L’abolizione completa della Legge Fornero, del Jobs Act , della Legge 107 nella scuola, delle Leggi Minniti/Orlando; per la difesa e il miglioramento della scuola, della sanità e della previdenza pubblica; per veri rinnovi dei contratti; per il diritto all’abitare”.