Buio pesto a via Saffi, la via che ospita il Palazzo della Provincia tra le più tristi di Viterbo

Buio pesto a via Saffi, la via che ospita il Palazzo della Provincia tra le più tristi di Viterbo

Su via Saffi non ci sono luminarie, fatto salvo un piccolo pezzetto. Così quella parte di città dove ha sede la Provincia di Viterbo è uno dei luoghi più tristi del centro storico.

ADimensione Font+- Stampa

Su via Saffi non ci sono luminarie, fatto salvo un piccolo pezzetto. Così quella parte di città dove ha sede la Provincia di Viterbo è uno dei luoghi più tristi del centro storico. Un “buco” francamente inspiegabile e di cui si chiedono il senso i tanti che, a passeggio per la città, finiscono per attraversare questo luogo.

La Fune, come già fatto per via Matteotti (dove le cose sono state sistemate) sta cercando di capire le ragioni di questo fatto. Sottolineando l’assurdità e augurandosi che magari anche la Provincia di Viterbo, quantomeno per dare un segnale di presenza, possa pensare di intervenire.