Viterbo, il capoluogo perduto – “Stiamo per essere fagocitati da Roma”

Viterbo, il capoluogo perduto – “Stiamo per essere fagocitati da Roma”

Ma non ve ne state accorgendo? Viterbo sta per essere fagocitata da Roma. Caltagirone è a Monterosi. E gli imprenditori locali? Dormono, sognano, s'illudono. Tirchieggiano, che è la cosa che meglio sanno fare. SCRIVETECI a [email protected]

ADimensione Font+- Stampa

La Fune ha lanciato un tema su cui aprire un dibattito importante: il ruolo “mancato” di Viterbo come capoluogo della Tuscia. Invitiamo politici, imprenditori, associazioni di categoria, sindacati e cittadini a scriverci per mettere sul tavolo opinioni, riflessioni, idee. CONTATTATECI A [email protected]

 

Oggi pubblichiamo l’intervento di un lettore de La Fune. 

Ma non ve ne state accorgendo? Viterbo sta per essere fagocitata da Roma. Caltagirone è a Monterosi. E gli imprenditori locali? Dormono, sognano, s’illudono. Tirchieggiano, che è la cosa che meglio sanno fare.

La politica sonnecchia, si trastulla, spettegola. Fa quattro “fregnacce” tanto per far qualcosa. Bagnoregio è una star indiscussa. Lago di Vico e paesi limitrofi….va beh quella ormai è Roma. Bolsena e paesi limitrofi, va beh ma quella ormai è provincia francese, tedesca, olandese, inglese…

Siamo circondati. Siamo in trincea. Altro che faro della provincia, capoluogo! Viterbo è cresciuta troppo in fretta e male, ha classe imprenditoriale e politica paesana, che si ritrova a dover gestire quella che ormai è una città e non è più un paesotto. Paesotto adorato. Dove la vita è un intervallo tra il pranzo e la cena. Dove i negozi in centro aprono alle 17.30, dopo il lauto pranzo e l’immancabile pisolone pomeridiano. Ma in fondo non era meglio così?
Ed allora perché costruire Santa Barbara,etc.etc.etc? Se si stava bene quando eravamo solo in 40.000,perché costruire così tanto? Ma ormai… Ormai… tocca ripeto tocca pensare più in grande. Quindi investire di più e meglio.
Copiare, copiare, copiare; come dice Oscar Farinetti. Centro Storico(dentro le mura), Terme, laghi, Monti Cimini, Aziende agricole. Asset strategici da valorizzare.