Una spiga come logo, per richiamare lo spirito rigenerativo del Poggino

Una spiga come logo, per richiamare lo spirito rigenerativo del Poggino

Il logo è stato progettato da Martina Pizzi, giovane designer della comunicazione che ha studiato al Politecnico di Milano, in collaborazione con lo staff di Radio Verde.

ADimensione Font+- Stampa

Un nuovo obiettivo, una nuova squadra, una nuova campagna pubblicitaria e anche un nuovo logo: una spiga di grano. Il Parco Commerciale del Poggino sta crescendo e sta allargando la propria rete di commercianti, artigiani e imprenditori che hanno deciso di riunire i propri sforzi. Con gli sforzi per rendere più riconoscibile l’area commerciale e artigianale ospitata all’interno della grande area produttiva c’è anche lo studio di una nuova immagine collettiva.

Il logo disegnato parte dalla stilizzazione della rete stradale che compone l’area del Poggino, con la selezione delle arterie principali. La schematizzazione degli intrecci di vie ha mostrato l’esistenza di una pianta che ricorda una spiga di grano stilizzata.

Una immagine suggestiva perché se da un lato costituisce un riamando a fonti primarie del nutrimento umano, dall’altro è una vera e propria foglia e cioè il mezzo con il quale un albero si dà energia. Il logo quindi rimanda alla crescita economica e produttiva dell’area e alla ricchezza che può produrre per il tessuto urbano. Insomma richiama il ruolo che le imprese che compongono la rete rivendicano e che gli sia riconosciuto. Tra gli strumenti realizzati dalla rete commerciale anche una brochure e una mappa della zona per aiutare i visitatori del Parco commerciale e artigianale a orientarsi tra le offerte per la casa, il tempo libero, il lavoro e la persona.

Il logo, così come la brochure, è stato progettato da Martina Pizzi, giovane designer della comunicazione che ha studiato al Politecnico di Milano, in collaborazione con lo staff di Radio Verde.

 

Banner
Banner
Banner