Turismo, nasce CiminTevere. Una rete per promuovere il territorio

Turismo, nasce CiminTevere. Una rete per promuovere il territorio

Quattro comuni virtuosi del nostro territorio decidono di mettersi in vetrina per promuovere il turismo nella Tuscia con una nuova opera di comunicazione e belle iniziative di workshop, fiere, incoming e la creazione di operatori commerciali artigianali operativi.

ADimensione Font+- Stampa

Quattro comuni virtuosi del nostro territorio decidono di mettersi in vetrina per promuovere il turismo nella Tuscia con una nuova opera di comunicazione e belle iniziative di workshop, fiere, incoming e la creazione di operatori commerciali artigianali operativi.

L’intento è quello di favorire la crescita turistica della lunga zona che va dalla valle del Tevere ai Monti Cimini, attraverso la valorizzazione e la promozione delle eccellenze dei borghi compresi in quest’area con azioni volte alla creazione di un’offerta turistica strutturata e condivisa con i quattro comuni che aderiscono al
progetto: Soriano nel Cimino, designato capofila, Orte con la Città Sotterranea e il Polo Museale Etrusco-Romano, d’Arte sacra e delle Confraternite, Bomarzo con Palazzo Orsini e il Sacro Bosco, fino alle chiese e alle torri di Bassano in Teverina.

Il progetto “CiminTevere” è finanziato e promosso dalla Regione Lazio con determinazione della direttrice dell’Agenzia Regionale del Turismo già promotrice del bando.

In tutta l’area in questione è stata installata una nuova segnaletica in punti strategici, provvista di QR Code, che indica i percorsi naturalistici, archeologici e i punti di maggior interessi culturali di tutti e quattro i Comuni interessati.