Schenardi ricomincia da capo, apertura il 27 marzo. Alla guida un imprenditore romano della ristorazione

Schenardi ricomincia da capo, apertura il 27 marzo. Alla guida un imprenditore romano della ristorazione

Riapre Schenardi. Notizia col botto, da ordinare un 103. Indiscrezioni attendibili mettono sul tavolo anche una data: martedì 27 marzo. A voler giocare la partita del rilancio dello storico Caffè viterbese un imprenditore romano, proveniente dal settore della ristorazione.

ADimensione Font+- Stampa

Riapre Schenardi. Notizia col botto, da ordinare un 103. Indiscrezioni attendibili mettono sul tavolo anche una data: martedì 27 marzo. A voler giocare la partita del rilancio dello storico Caffè viterbese un imprenditore romano, proveniente dal settore della ristorazione.

Chi gli ha stretto la mano dice che ha voglia di farcela davvero, di restituire al capoluogo della Tuscia un luogo simbolo e che ha ancora tanto da dire. Arriva dopo l’ultima gettata di spugna da parte di Primo Panaccia. 

L’imprenditore viterbese, per ben due volte (la prima dal 2004 al 2010, la seconda dal 2015 al 2017), ha provato a rilanciare Schenardi ma l’impresa non è andata in porto e la società di gestione è stata dichiarata fallita lo scorso febbraio. Sulla riapertura di Schenardi la Uil ha chiesto al nuovo imprenditore garanzie occupazionali e contrattuali, alla luce di alcuni problemi riscontrati sul pagamento degli stipendi con la precedente gestione.