Referendum, il fronte del No si coordina

Referendum, il fronte del No si coordina

Si è tenuta a Viterbo presso la sede del Comitato “Scelgo No” di Via Garbini 80c, una riunione di coordinamento a livello provinciale di coloro che intendono votare e far votare NO al Referendum del 4 dicembre prossimo.

ADimensione Font+- Stampa

Si è tenuta a Viterbo presso la sede del Comitato “Scelgo No” di Via Garbini 80c, una riunione di coordinamento a livello provinciale di coloro che intendono votare e far votare NO al Referendum del 4 dicembre prossimo.

“Abbiamo introdotto i lavori, e tracciato alcune linee organizzative da svolgere nei circa 40 giorni che ci separano al voto, cercando in modo trasversale e assolutamente unitario di enfatizzare tutte le sinergie possibili con gli altri comitati, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle ragioni del NO ed avviare una riflessione collettiva nel merito dei quesiti – spiegano dal coordinamento -.

E’ stato ribadito dai presenti che “La forza delle nostre ragioni è nell’analisi puntuale della riforma, niente personalizzazioni o polemiche; una riforma sbagliata sottrae futuro a noi ed ai nostri figli e solo una vittoria del NO può mantenere aperta una possibilità di vero cambiamento del nostro Paese”.

Il dibattito che ne è seguito ha offerto molti spunti di iniziativa che saranno portati avanti nei prossimi giorni. La riunione è stata aggiornata a mercoledì 26 ottobre alle ore 17.30, stesso posto ed è aperta a tutti coloro che sia interessati a dare una mano”.

Per ulteriori informazioni: [email protected] – 345 7184383

Banner
Banner
Banner