Provincia, salvo l’Istituto Agosti. L’Orioli non avrà l’indirizzo Agrario, Treta: “Questa è un’altra penalizzazione”

Provincia, salvo l’Istituto Agosti. L’Orioli non avrà l’indirizzo Agrario, Treta: “Questa è un’altra penalizzazione”

Organizzazione scolastica, il consiglio provinciale dice no alla possibilità per il Professionale Orioli (Viterbo) di aprire il dodicesimo indirizzo formativo: quello Agrario. Mossa che avrebbe, con ogni probabilità, mandato in crisi una scuola storica nel campo come l'Istituto Agosti di Bagnoregio.

ADimensione Font+- Stampa

Organizzazione scolastica, il consiglio provinciale dice no alla possibilità per il Professionale Orioli (Viterbo) di aprire il dodicesimo indirizzo formativo: quello Agrario. Mossa che avrebbe, con ogni probabilità, mandato in crisi una scuola storica nel campo come l’Istituto Agosti di Bagnoregio.

Mossa anche non propriamente opportuna visto che il corso nella scuola viterbese sarebbe stato di ben altra natura, non avendo l’Orioli neanche i terreni e le strutture adatte per una formazione tecnica degli studenti. Fatto sta che la proposta presentata dalla maggioranza è stata stroncata al momento del voto. Favorevole solo Livio Treta (Mori), astenuto Aldo Fabbrini (Pd), compatti tutti gli altri. Con il gruppo di minoranza del Centro Destra Unito e Civici che ha giocato un ruolo importante, cercando di sviscerare nel dettaglio l’argomento e riuscendo a far riflettere attentamente anche gli uomini della maggioranza. 

Treta al microfono di Palazzo Gentili ha parlato di “ulteriore penalizzazione dell’Orioli. Che già, essendo una delle poche strutture idonee, è già una scuola dove vanno tanti disabili”. Bloccati anche gli accorpamenti di Vetralla con Caprarola, Tuscania con Tarquinia e Bassano Romano con Ronciglione.