Incontri interlocutori per Pd e Civici: la prossima settimana tutti insieme

Incontri interlocutori per Pd e Civici: la prossima settimana tutti insieme

Tornano a riunirsi Democratici e Civici, ma separatamente. Dopo la lunga crisi che ha coinvolto la maggioranza e in particolare il Partito Democratico, le operazioni per ritrovare l’unità proseguono senza troppa fretta.

ADimensione Font+- Stampa

Tornano a riunirsi Democratici e Civici, ma separatamente. Dopo la lunga crisi che ha coinvolto la maggioranza e in particolare il Partito Democratico, le operazioni per ritrovare l’unità proseguono senza troppa fretta.

Qui Partito Democratico. Dopo un primo incontro interlocutorio tra i democratici e gli assessori di riferimento martedì 29 marzo presso la sede di via Polidori, è atteso per oggi pomeriggio un nuovo appuntamento per iniziare a dibattere del bilancio. Il documento di indirizzo politico più importante dell’amministrazione comunale, salvo proroghe, andrà infatti approvato entro il 30 aprile. L’assessore Luisa Ciambella sa che dovrà ascoltare attentamente le richieste di tutti, per portare a casa il consenso di tutta la maggioranza e in particolare degli scontenti che per due mesi hanno tenuto in bilico l’esperienza di Leonardo Michelini a Palazzo dei Priori.
Proprio per questo da tempo ha già richiesto ai consiglieri di sapere i loro suggerimenti in merito.
L’incontro di oggi dovrebbe dunque proprio servire a questo: ad iniziare ad elaborare una serie di proposte da portare poi al tavolo della maggioranza.

Qui MoRi (o civici). Non solo Pd: anche i rappresentanti in Consiglio delle liste civiche che sostengono il sindaco Michelini dovranno vedersi nel fine settimana. Al più tardi lunedì. Un incontro propedeutico a quello con il Partito Democratico dal quale aspettano un segnale. I maggiori attriti infatti stanno all’interno del Pd e i MoRi avrebbero già le idee chiare.

Qui maggioranza. Stando così le cose l’incontro inizialmente programmato per questa settimana slitterà alla prossima settimana. Tempo ce n’è, anche per la prima convocazione del Consiglio comunale riguarda temi che poco hanno a che fare con i problemi di maggioranza. Occhi puntati dunque al 12 aprile, primo e ultimi degli appuntamenti di Consiglio prima della sessione di Bilancio.

Decarta racconta la Tuscia