Grande gelsomino secco a rischio incendio nel cuore di Pianoscarano

Grande gelsomino secco a rischio incendio nel cuore di Pianoscarano

Un grande gelsomino completamente secco che potrebbe trasformarsi in una torcia e fare diversi danni a persone o cose in via Porta Fiorita.

ADimensione Font+- Stampa

Un grande gelsomino completamente secco che potrebbe trasformarsi in una torcia e fare diversi danni a persone o cose in via Porta Fiorita. 

Caldo torrido e la pazzia dei piromani hanno regalato tristi spettacoli anche questa estate in terra di Tuscia. Diventa importante riuscire a prevenire i rischi almeno più evidenti e derivanti da situazioni su cui sarebbe agevole intervenire.

Il gelsomino secco di via Porta Fiorita, se dato alle fiamme, potrebbe causare problemi. A ridosso infatti è possibile trovare auto parcheggiate e a distanza di qualche metro si trovano porte e finestre di case. Subito alle spalle invece c’è un forno. 

Nei giorni scorsi gli abitanti della via hanno visto gli agenti della Polizia Locale attenzionare la pianta secca e chiedere su chi fosse il proprietario. Proprietario che sembra non esserci, perché ragionevolmente la pianta potrebbe essere stata messa in loco proprio dal Comune di Viterbo. Sembrerebbe infatti essere uno di quei gelsomini piantati nel centro storico dai bambini delle scuole viterbesi all’interno di un apposito progetto. Sta di fatto che la pericolosità della pianta secca è chiara e nessuno è ancora intervenuto. 

 

 

Banner
Banner
Banner