Filippo Rossi e l’idea di candidarsi sindaco di Viterbo. Sui social lanciato un sondaggio

Filippo Rossi e l’idea di candidarsi sindaco di Viterbo. Sui social lanciato un sondaggio

C'era una volta la cena del Richiastro. La cena di quello che con La Fune abbiamo battezzato come Centrodestra 1. Poi il definirsi sullo scacchiere cittadino di quello che abbiamo chiamato Centrodestra 2, quindi una grande confusione e la decisione di non toccare più i pezzi (delle comunali di Viterbo) per evitare di mandare in frantumi tutto.

ADimensione Font+- Stampa

di Roberto Pomi

C’era una volta la cena del Richiastro. La cena di quello che con La Fune abbiamo battezzato come Centrodestra 1. Poi il definirsi sullo scacchiere cittadino di quello che abbiamo chiamato Centrodestra 2, quindi una grande confusione e la decisione di non toccare più i pezzi (delle comunali di Viterbo) per evitare di mandare in frantumi tutto.

A bloccare il tempo l’indecisioni nella compagine del centrodestra sulle regionali del Lazio. E così tutto è rimasto sospeso, facendo però innervosire più di qualcuno. Tra i commensali della cena del Richiastro anche Filippo Rossi, già candidato sindaco nel 2013 e poi alleato al ballottaggio con il centrosinistra di Leonardo Michelini.

L’idea di quella cena era incontrarsi tutti (o quasi) e iniziare un cammino di vicinanza. Tirare quindi fuori una prospettiva della città e infine tentare di individuare il candidato sindaco o con la mediazione politica o con le primarie. Ma l’attesa mette in circolo nuove emozioni e Filippo Rossi ha lanciato in queste ore un sondaggio su Facebook. 

“Voglia di cambiare la città! Secondo voi dovrei candidarmi sindaco?”. Questo quello che chiede Rossi. Si prospetta una corsa in solitaria per Viva Viterbo?