Consiglio straordinario impianti sportivi, la maggioranza Michelini non ci sarà

Consiglio straordinario impianti sportivi, la maggioranza Michelini non ci sarà

Consiglio comunale straordinario sullo Sport, la maggioranza dice no. Stamani la convocazione di un'apposita conferenza stampa da parte dei Michelini boys che si trovano tutti d'un sentimento su un concetto semplice: “Domani non parteciperemo al consiglio”.

ADimensione Font+- Stampa

Consiglio comunale straordinario sullo Sport, la maggioranza dice no. Stamani la convocazione di un’apposita conferenza stampa da parte dei Michelini boys che si trovano tutti d’un sentimento su un concetto semplice: “Domani non parteciperemo al consiglio”.

A intonare il coro, al fianco del primo cittadino Leonardo Michelini, ci sono il capogruppo del Pd Mario Quintarelli, Livio Treta e Paolo Simoni. C’è anche l’assessore ai Lavori Pubblici Alvaro Ricci.

Tema del consiglio doveva essere l’apertura di un ragionamento sulla situazione degli impianti sportivi. Per Michelini tutto inutile: “Non è argomento per convocare un’assise straordinaria. Possiamo inserire il tutto come punto all’ordine del giorno in un consiglio ordinario, magari portando avanti la discussione fino alla mezzanotte”. Queste le parole lapidarie del sindaco.

“Ogni seduta di consiglio ci costa 3mila e 500 euro. Meglio quindi evitare sedute straordinarie. Se il tema è la Viterbese ho fatto un incontro con i tifosi e spiegato che sono previste tutte le opere di adeguamento del Rocchi per affrontare il prossimo campionato. Questa amministrazione ha fatto il necessario sull’impiantistica sportiva e abbiamo fatto interventi per un milione e 200mila euro”.

E proprio sui soldi batte la lingua dell’assessore Ricci: “Rassicuro il consigliere Insogna (che ha richiesto il consiglio straordinario n.d.r.) che non abbiamo perso alcuna occasione per chiedere finanziamenti. Tengo a precisare che negli ultimi due anni abbiamo previsto un milione e 200mila euro di interventi”.

Quindi l’elenco della spesa: 372mila euro per interventi al PalaMalè; sul campo scuola sabato scade il bando regionale e la giunta ha approvato il progetto per un ascensore per la tribuna dal valore di 33mila euro di fondi regionali e 28mila comunali. Poi ci sono 25mila euro e altri 70mila per il completamento degli spogliatoi e abbattimento barriere architettoniche. Tutti interventi che puntiamo a realizzare per candidarci a ospitare i giochi Special Olympics.

100mila euro per il campo da rugby per gli spogliatoi. Altri 100mila li abbiamo stanziati per interventi alla palestra Volta, altri soldi per la scuola media Egidi per il campetto polivalente.

Da aggiungere il campetto in erba sintetica a Grotte Santo Stefano, finanziato con 60mila euro, 70mila euro per le tribune alla palestra di Santa Barbara e 20mila per un percorso ginnico al Parco delle Querce. A questo vanno aggiunti 100mila euro per manutenzione stroardinaria. 150Mila euro per adeguamento del Rocchi e 65mila per il generatore.

Treta affonda: “L’idea di Insogna è superata dal fatto che il Coni ha annunciato un censimento delle strutture per il 2018”. Per Quintarelli la conferenza stampa ha già dato il quadro e non serve un consiglio straordinario. Concetto ribadito da Paolo Simoni. La conferenza stampa è sciolta.