CasaPound a Prato Giardino: “Siamo qui come deterrente al degrado”

CasaPound a Prato Giardino: “Siamo qui come deterrente al degrado”

Militanti di CasaPound a Prato Giardino. Sabato pomeriggio un gruppo di ragazzi, indossate pettorine rosse con sopra la scritta CasaPound Italia, hanno trascorso alcune ore nello storico parco cittadino. Sul cancello hanno prima affisso uno striscione: "Riprendiamoci Prato Giardino".

ADimensione Font+- Stampa

Militanti di CasaPound a Prato Giardino. Sabato pomeriggio un gruppo di ragazzi, indossate pettorine rosse con sopra la scritta CasaPound Italia, hanno trascorso alcune ore nello storico parco cittadino. Sul cancello hanno prima affisso uno striscione: “Riprendiamoci Prato Giardino”.

Un’azione nata come intervento su una situazione di degrado che il parco sta vivendo da tempo. Diversi gli arresti, registrati negli ultimi mesi, per spaccio e tante le segnalazioni di episodi spiacevoli da parte di cittadini che preferiscono sempre più evitare di metterci piede. 

“Grazie alla nostra presenza, all’arrivo delle forze dell’ordine  venute a monitorare la circostanza, questi assembramenti (diverse decine di persone) si sono dapprima sparigliati e poi dileguati del tutto. Abbiamo a tal fine intenzione di ripetere periodicamente questa iniziativa, comunicandola anticipatamente, così che chiunque non si senta tranquillo possa approfittarne per riportare i propri figli al parco, il quale versa inoltre in uno stato d’incuria imbarazzante a cui la giunta comunale dovrebbe provvedere quanto prima”. Queste le parole con cui CasaPound Viterbo racconta sulla propria pagina Facebook l’iniziativa. 

Quello di Prato Giardino e della condizione di degrado in cui versa è uno dei temi caldi del momento. Lo dimostra anche il fatto che in poche ore il post di CasaPound sull’azione a Prato Giardino ha totalizzato oltre 600 mi piace e più di 100 condivisioni. 

Decarta racconta la Tuscia