Banda di giovanissimi crea clima di paura a Cura di Vetralla, coltello sotto la gola a un sedicenne e aggressione ai gestori di un locale

Banda di giovanissimi crea clima di paura a Cura di Vetralla, coltello sotto la gola a un sedicenne e aggressione ai gestori di un locale

Due ragazzi, uno da poco maggiorenne e l'altro ancora sotto i 18, stanno seminando la paura a Cura di Vetralla. Una serie di azioni violente, messe a segno nell'ultimo mese, la maggior parte delle quali consumate nella piazza centrale della frazione. Davanti all'ingresso della chiesa e a poche decine di metri da un noto locale di ritrovo.

ADimensione Font+- Stampa

Due ragazzi, uno da poco maggiorenne e l’altro ancora sotto i 18, stanno seminando la paura a Cura di Vetralla. Una serie di azioni violente, messe a segno nell’ultimo mese, la maggior parte delle quali consumate nella piazza centrale della frazione. Davanti all’ingresso della chiesa e a poche decine di metri da un noto locale di ritrovo.

Nei giorni scorsi uno dei due sbandati è arrivato a piazzare un coltello alla gola di un sedicenne che stava aspettando l’autobus. Non contento di averlo terrorizzato ha pensato bene di tirargli anche un bel pugno sull’occhio, ferendolo.

Un paio di settimane prima l’aggressione, questa volta in coppia, ai gestori di un’attività commerciale della zona. Una coppia di giovanissimi violenta e fuori controllo che ha spezzato la tranquillità di questo angolo di Tuscia e creato un clima di angoscia tra residenti e frequentatori. Diversi gli episodi di aggressione ad altri ragazzi. Tanto che diversi genitori sono angosciati e si chiedono cosa si sta attendendo prima di intervenire in maniera decisa. 

Spaventa l’imprevedibilità e la spietatezza con cui i due giovani stanno agendo. Diverse le denunce alla locale caserma dei carabinieri. Ma i due continuano ad aggirarsi, coltello in tasca, nella zona come se niente fosse. C’è da augurarsi che tutto torni in ordine prima che accada qualcosa di più pesante di quanto già verificato.

  • Paolo Luciani

    Non ho idea di cosa stia succedendo, ma bell’articolo complimenti! Sensazionalista e mirato a aumentare la paura e a spaventare le persone in una situazione gia’ difficile. Proprio quello di cui c’era bisogno…