Un laboratorio di quartiere a San Faustino: esperienze a confronto

Un laboratorio di quartiere a San Faustino: esperienze a confronto

Verso un laboratorio di quartiere a San Faustino: esperienze a confronto. Incontro formativo su progetti ed esperienze di animazione territoriale.

ADimensione Font+- Stampa

Verso un laboratorio di quartiere a San Faustino: esperienze a confronto. Incontro formativo su progetti ed esperienze di animazione territoriale. Arci Viterbo presenta il progetto realizzato da Arci Viterbo in collaborazione con  Arci Solidarietà Viterbo Onlus, Ludoteca Arci Solidarietà Viterbo, ASL Viterbo e Istituto Comprensivo Carmine. Con il contributo del Comune di Viterbo.

L’obiettivo dell’incontro è fornire, a partire dal confronto tra esperienze virtuose e innovative di rigenerazione urbana, esempi e buone pratiche di coinvolgimento di una comunità nello spazio di quartiere. Sulla base della definizione fornita da Elena Ostanel (Spazi fuori dal Comune: Rigenerare, includere, innovare, Franco Angeli, 2017) la rigenerazione urbana è “un complesso processo sociale e di policy che deve essere capace di produrre effetti contestuali e duraturi nel tempo su spazio e società. […] Perché si possa parlare di rigenerazione urbana è necessario che si produca apprendimento sia nelle istituzioni sia nei diversi attori sociali che vi hanno preso parte.”

Proprio per questo, l’incontro organizzato da Arci Viterbo sarà un’occasione per riflettere e confrontarsi con altre città sul tema degli spazi da rigenerare come nuovi luoghi di opportunità e innovazione sociale. “Ci confronteremo –spiega l’associazione – con le esperienze di Padova-Piazza Gasparotto, Bologna-Urban Center con i Laboratori di Quartiere, Roma-Mediazione sociale Esquilino; approfondiremo gli aspetti relativi a origine e modalità di avvio dei progetti, formazione del team, tempi e burocrazie, risultati e difficoltà riscontrate, aprendo un dibattito propositivo con e nella realtà locale di San Faustino.”

Perché un Laboratorio di Quartiere a San Faustino? “Arci Comitato provinciale ha attivato una rete di collaborazioni operative nel quartiere di San Faustino con l’obiettivo di realizzare un lavoro di coinvolgimento del tessuto sociale in attività socio-culturali pensate per e con il quartiere. L’intero percorso si articolerà in tre ambiti: GUARDARSI INTORNO con incontri e seminari formativi su progetti ed esperienze di cittadinanza attiva. IL QUARTIERE SI METTE IN GIOCO con attività ludiche di gruppo e laboratori per tutte le età in collaborazione con la Ludoteca Arci Solidarietà Viterbo. SAN FAUSTINO DA VICINO: processo di ascolto e indagine del quartiere e della sua comunità con Laboratorio Urbano Quotidiano”.

Partecipano Simona Beolchi, Urban Center Bologna; Leonardo Carocci, Progetto Mediazione Sociale Esquilino, Roma; Marina Molinari, Piazza Gasparotto LAB+, Padova; Modera Laboratorio Urbano Quotidiano.

Appuntamento il 16 marzo alle 16 presso il Biancovolta di via delle Piagge.

Decarta racconta la Tuscia