Stop alla Trasversale: il Ministero ferma il progetto, è scontro politico

Stop alla Trasversale: il Ministero ferma il progetto, è scontro politico

Il parere della commissione tecnica del Ministero dell’Ambiente ha dato parere negativo al tracciato finanziato. Una buona notizia per le associazioni che si erano mosse per la tutela della vallata del Mignone, nella quale la Trasversale sarebbe passata.

ADimensione Font+- Stampa

Il Ministero dice no al tracciato studiato per il completamento della Trasversale. E vanno tutti all’attacco. Da un lato il presidente della provincia e sindaco di Tarquini Mauro Mazzola che da sempre ha criticato il cosiddetto tracciato verde, dall’altro Daniele Sabatini che dall’opposizione in regione lancia un monito: “Mazzola non riuscirà a bloccare la Trasversale”.

Il parere della commissione tecnica del Ministero dell’Ambiente ha dato parere negativo al tracciato finanziato. Una buona notizia per le associazioni che si erano mosse per la tutela della vallata del Mignone, nella quale la Trasversale sarebbe passata.

Il progetto prevedeva un tracciato di circa 18 km ed era composto da 9 viadotti, 1 galleria e 2 svincoli, tutti da realizzarsi nella vallata del Mignone. L’area, per le proprie peculiarità naturalistiche, per gli habitat naturali e gli eccezionali esemplari di fauna e flora ospitati, è tutelata come Sito di Interesse Comunitario.

“Si sono persi due anni di tempo – ha commentato Mazzola – Ora ci ascoltino e condividano la nostra proposta progettuale”. Il sindaco di Tarquinia fa riferimento ad un tracciato differente che ha sempre proposto al posto di quello bocciato. “Chieda scusa chi non ha voluto ascoltare la comunità. La scorsa estate avevamo presentato la nostra proposta progettuale con stralci funzionali. Sia presa ora in considerazione”.

Duro proprio con Mazzola il consigliere regionale di Cuori Italiani: “Non riuscirà a bloccare la Trasversale”.

Banner
Banner
Banner