Slitta ancora l’approvazione del bilancio, maggioranza e opposizione d’accordo: “Inutile fare nottate”

Slitta ancora l’approvazione del bilancio, maggioranza e opposizione d’accordo: “Inutile fare nottate”

Maggioranza e opposizione ieri hanno deciso di allungare i tempi ed evitare di fare nottata. In un clima abbastanza sereno, dopo l’annuncio di andare dal prefetto per i tempi lunghi fatto in una conferenza stampa congiunta di tutte le forze di opposizione del giorno prima, ieri mattina la conferma della nuova linea.

ADimensione Font+- Stampa

L’approvazione del bilancio andrà alle lunghe. Maggioranza e opposizione ieri hanno deciso di allungare i tempi ed evitare di fare nottata. In un clima abbastanza sereno, dopo l’annuncio di andare dal prefetto per i tempi lunghi fatto in una conferenza stampa congiunta di tutte le forze di opposizione del giorno prima, ieri mattina la conferma della nuova linea.

“Evitiamo di fare nottata, tanto – dicono dalla minoranza – se anche il Prefetto dovesse scrivervi per il ritardo, ci sarebbero 20 giorni per chiudere la pratica”. Che ormai è agli sgoccioli. Ieri infatti si è iniziato con le relazioni degli assessori e oggi, 4 maggio, si inizierà con la discussione dei 500 emendamenti.

Qualora non si finisse di votare il tutto questa sera entro le 20, la seduta sarà chiusa e sarà riunita conferenza dei Capigruppo per convocare nuovi Consigli comunali. Una mossa, quella di opposizione, che arriva dopo che la maggioranza non aveva mantenuto i patti non presentandosi martedì in prima convocazione. Fatto che ha allungato i tempi e che metterebbe a rischio la discussione di tutti gli emendamenti. L’intenzione della minoranza con questa mossa, in realtà, è quella di evitare la mannaia della cosiddetta tagliola, ovvero lo stralcio di tutti gli emendamenti.

La maggioranza in cuor suo invece è soddisfatta così, perché avrà più tempo per cercare di ricucire i rapporti in coalizione, tesi dopo lo strappo di Viva Viterbo dei giorni scorsi.

Sì è già detto contrario a questa impostazione il consigliere del Movimento 5 Stelle Gianluca De Dominicis.

Banner
Banner
Banner