Rossi (Viva Viterbo) pronto a candidarsi: “Se mai diventerò sindaco aiuterò tante Caffeina a nascere e diventare forti”

Rossi (Viva Viterbo) pronto a candidarsi: “Se mai diventerò sindaco aiuterò tante Caffeina a nascere e diventare forti”

Filippo Rossi pronto a correre da solo, come sindaco di Viterbo. La cena del Richiastro è lontana nel tempo, un'era politica fa. La foto di gruppo che ritraeva insieme i volti noti di Fratelli d'Italia, un pezzo di Forza Italia, Fondazione e Viva Viterbo è ormai sbiadita. 

ADimensione Font+- Stampa

di Roberto Pomi

 

Filippo Rossi pronto a correre da solo, come sindaco di Viterbo. La cena del Richiastro è lontana nel tempo, un’era politica fa. La foto di gruppo che ritraeva insieme i volti noti di Fratelli d’Italia, un pezzo di Forza Italia, Fondazione e Viva Viterbo è ormai sbiadita. 

Nessun grande amore. Tutto derubricato a “storiella estiva”. E il direttore artistico di Caffeina è chiaro, non più vago. Il suo profilo Facebook il luogo degli annunci. L’ultimo in ordine cronologico suona così: “Se mai diventerò sindaco aiuterò tante Caffeina a nascere e a diventare forti”. Oltre cento “mi piace” in una manciata di ore. 

Ma sono tanti gli interventi sui social postati da Rossi che tracciano la prospettiva di una sua candidatura diretta a primo cittadino. Il tutto mentre il centrodestra rimane inchiodato dalle logiche della politica. Il voto a marzo per le politiche e regionali infatti paralizza le menti viterbesi che dovrebbero tracciare una strategia per il Comune capoluogo. Tutti in attesa che i vertici traccino il quadro delle alleanze. 

Schemi a cui Viva Viterbo può sottrarsi e che danno al movimento di Rossi più capacità di manovra. Rossi candidato a sindaco del capoluogo della Tuscia quindi, il dado sembrerebbe tratto.