Randagismo e avvelenamento animali: il Prefetto convocherà un tavolo tecnico

Randagismo e avvelenamento animali: il Prefetto convocherà un tavolo tecnico

Il prefetto Bruno, al fine di approfondire e risolvere le problematiche emerse nel corso di questo primo incontro, ha rinviato alla imminente convocazione di un tavolo tecnico in cui parteciperanno i delegati delle associazioni zoofile, il servizio veterinario della Asl di Viterbo e la polizia provinciale.  

ADimensione Font+- Stampa

Il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno ha incontrato i rappresentanti delle associazioni delle guardie giurate volontarie zoofile, ittiche e venatorie operanti in tutta la provincia di Viterbo, per avviare un confronto utile e costruttivo per una compiuta conoscenza delle problematiche connesse a tale attività di volontariato.

In analogia a quanto richiesto ai volontari e le volontarie di protezione civile, il prefetto ha voluto conoscere il numero di guardie giurate zoofile effettivamente operative, le loro competenze specifiche, le attività svolte e gli strumenti a loro disposizione e i corsi di formazione effettuati.

I rappresentanti delle singole associazioni hanno ampiamente illustrato la loro realtà operativa e le criticità presenti in provincia, quali ad esempio il randagismo e l’avvelenamento degli animali. Il prefetto Bruno, al fine di approfondire e risolvere le problematiche emerse nel corso di questo primo incontro, ha rinviato alla imminente convocazione di un tavolo tecnico in cui parteciperanno i delegati delle associazioni zoofile, il servizio veterinario della Asl di Viterbo e la polizia provinciale.