Parte Estasiarci! In programma i live di Gazebo Penguins, Bobo Rondelli e Baba Sissoko

Parte Estasiarci! In programma i live di Gazebo Penguins, Bobo Rondelli e Baba Sissoko

Durante tutta la durata del Festival sarà possibile firmare per la proposta di legge Ero Straniero promossa dal Partito Radicale con Arci e altre associazioni che mira a superare la legge Bossi-Fini e a cambiare le politiche sull’immigrazione puntando su inclusione e lavoro.

ADimensione Font+- Stampa

Parte Estasiarci: in programma quattro serate musicali e tanto altro. È finalmente arrivata la settimana conclusiva per le celebrazioni per la Giornata mondiale del Rifugiato con il Festival che prenderà vita da mercoledì 12 a sabato 15 luglio in piazza Unità d’Italia.

L’iniziativa organizzata Arci Solidarietà Viterbo Onlus, è sviluppata in collaborazione con Arci Servizio Civile Viterbo, Aucs Onlus e con il sostegno del Comune di Viterbo e dello Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). In programma ci sono 8 concerti, due giornate formative e momenti di riflessione con la raccolta firme Ero Straniero e la dedica della serata di venerdì 14 a Davide Posté, l’ex volontario di Arci Servizio Civile Viterbo scomparso in un tragico incidente sul lavoro lo scorso 9 giugno nei pressi di Sant’Oreste, per la cui famiglia si è attivata una raccolta fondi.

Ad aprire il programma musicale mercoledì 12 luglio sarà la band locale heavy blues Gorilla Pulp, che sarà seguita da Sycamore Age, poi John Canoe e Gazebo Penguins giovedì 13 luglio. Venerdì 14 sarà all’insegna della musica d’autore con il cantautore livornese Bobo Rondelli. Infine serata conclusiva sabato 15 luglio con Baba Sissoko. Chiude il djset di Orchestra Moderna. In piazza anche uno spazio food&drink, che aprirà ogni sera a partire dalle ore 20.

Ma Estasiarci non sarà solo musica. Ogni sera a partire dalle 18.30 poi l’iniziativa a cura della Ludoteca di Arci Solidarietà Viterbo onlus Ecolgioco con laboratori e attività dedicate ai bambini. Nei pomeriggi del 13 e del 14 luglio dalle 16 alle 18, poi, lo spazio Arci Biancovolta di via delle Piagge 23 ospiterà due incontri formativi sui temi dell’accoglienza. Il 13 luglio saranno presentate le Linee Guida Nazionali per I progetti di accoglienza Arci elaborate attraverso un capillare lavoro di raccolta di buone prassi dei diversi circoli e comitati ARCI. All’incontro parteciperà Walter Massa, coordinatore del Sistema nazionale di accoglienza Arci. Il 14 luglio si parlerà di comunicazione e immigrazione con Marco Binotto, ricercatore presso la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione alla Sapienza di Roma, e con Chiara Bianchi del centro di documentazione L’Altro diritto. Gli incontri sono rivolti a tutte le persone interessate ad approfondire I temi dell’accoglienza e, in modo particolare agli amministratori e operatori del privato sociale.

Durante tutta la durata del Festival sarà possibile firmare per la proposta di legge Ero Straniero promossa dal Partito Radicale con Arci e altre associazioni che mira a superare la legge Bossi-Fini e a cambiare le politiche sull’immigrazione puntando su inclusione e lavoro.

Le iniziative sono tutte a ingresso gratuito. L’inizio delle serate musicali è previsto alle ore 21.30.

Banner
Banner
Banner