“No a chi ha sostenuto Michelini”: anche Taborri firma il Comunicato

“No a chi ha sostenuto Michelini”: anche Taborri firma il Comunicato

L'ex consigliere di maggioranza, oggi all'opposizione, firma un comunicato nel quale metà centrodestra punta il dito, di fatto, contro Viva Viterbo per il passato nell'amministrazione Michelini. Il centrodestra sempre più spaccato

ADimensione Font+- Stampa

Il Centrodestra continua nel suo percorso spaccato tra due entità: da un lato Gianmaria Santucci, Fratelli d’Italia, parte di Forza Italia e Viva Viterbo; dall’altro una manciata di forze “minori” e l’altra metà di Forza Italia, quella che fa capo a Giulio Marini, i Salviniani e leghisti viterbesi Umberto Fusco ed Enrico Contardo, fino a Umberto Ciucciarelli, ma anche il Movimento Animalista, Ottavio Raggi e Goffredo Taborri.

Proprio quest’ultimo, stona parecchio. Dopo aver dichiarato l’indichiarabile e dopo aver fatto parte della maggioranza che sostiene Leonardo Michelini firma un comunicato che punta il dito contro coloro “che non abbiano partecipato e sostenuto la precedente esperienza amministrativa”. Goffredo Taborri lo ha fatto, per un paio di anni, prima di passare all’opposizione.

Il comunicato è evidentemente contro Viva Viterbo, che non è ritenuto un partner possibile per questa parte di centrodestra. Non è così per l’altra metà del cielo con Fondazione e Fratelli d’Italia lanciati nel percorso unitario.

Il Movimento animalista, Direzione Italia, Democrazia Cristiana, Noi con Salvini, Noi con Salvini, Giulio Marini e Unione per la Tuscia auspicano comunque che “quanto prima si possa convocare un tavolo unico di tutto il centrodestra in cui il programma divenga pietra miliare”