Lo Zafferano? A Nepi lo fanno meglio

Lo Zafferano? A Nepi lo fanno meglio

A Nepi c'è lo zafferano. La sua prima apparizione alla Sagra. Si è presentato ben confezionato e lavorato. Merito del Consorzio dello Zafferano di Nepi. A un anno dalla fondazione l’organizzazione ha partecipato alla tradizionale sagra nepesina primaverile, tenutasi sabato 12 e domenica 13 in piazza d’Armi.

ADimensione Font+- Stampa

A Nepi c’è lo zafferano. La sua prima apparizione alla Sagra. Si è presentato ben confezionato e lavorato. Merito del Consorzio dello Zafferano di Nepi. A un anno dalla fondazione l’organizzazione ha partecipato alla tradizionale sagra nepesina primaverile, tenutasi sabato 12 e domenica 13 in piazza d’Armi.

Una buona risposta da parte dei cittadini nepesini e laziali c’è stata. I numeri registrati nel weekend hanno regalato una soddisfacente partecipazione e, contestualmente, hanno dato la carica per continuare l’opera di trasmissione dei valori del Consorzio, non solo all’interno del territorio ma anche fuori dal perimetro, diretti a chi va alla ricerca di eccellenze, specialità e gusti particolari.

Non a caso il Consorzio è nato in primis per rivalutare e valorizzare il territorio su cui nasce che, con le sue molteplici ricchezze naturali, tra cui la pregiata spezia, offre vaste possibilità di espressione sotto ogni punto di vista.

Il Consorzio Zafferano di Nepi vuole costruire un futuro basato sulle sane relazioni, convinto che i risultati economici saranno la naturale conseguenza. Un ideale su cui fondare uno stile di vita unico, comune, affinché si possa conoscere il successo che merita.