Immigrazione, D’Angelo: “Dobbiamo fare la nostra parte” e sull’ex Fiera non si esprime

Immigrazione, D’Angelo: “Dobbiamo fare la nostra parte” e sull’ex Fiera non si esprime

Un incontro per presentarsi. Nicolò D’Angelo questa mattina ha incontrato la stampa locale e ha parlato anche di rifugiati e del problema dei rifugiati e richiedenti asilo. “Non si può dire no a prescindere. È un’emergenza che c’è nel paese".

ADimensione Font+- Stampa

Un incontro per presentarsi. Nicolò D’Angelo questa mattina ha incontrato la stampa locale e ha parlato anche di rifugiati e del problema dei rifugiati e richiedenti asilo. “Non si può dire no a prescindere. È un’emergenza che c’è nel paese – ha detto – ed è un problema molto sentito, ma anche troppo strumentalizzato da chi fa passare l’assunto criminale uguale immigrato. Ciò disturba la quiete e il problema va visto nella giusta misura”.

E proprio per le questioni di misura non si scompone più di tanto. Di fronte alle domande sul campo all’ex Fiera e ai grandi centri di accoglienza lascia intendere che quelli non sono grandi numeri, ma poi rimanda tutto a un secondo momento: “Devo parlare con i miei collaboratori e valutare”.

Quanto alle critiche al vecchio predecessore per lo scarso rapporto con i sindaci della Tuscia. “È mia intenzione incontrare i sindaci uno ad uno”. Poi una promessa: “La Prefettura è un collante istituzionale, vicino alle esigenze del territorio”.

Banner
Banner
Banner