Funghi porcini, è boom di raccolta nella Tuscia

Funghi porcini, è boom di raccolta nella Tuscia

La pioggia e le temperature ancora calde degli ultimi giorni stanno dando belle soddisfazioni ai cercatori di funghi porcini nella Tuscia. Tanti i boschi che, come si dice in gergo dei fungaroli, "hanno buttato".

ADimensione Font+- Stampa

La pioggia e le temperature ancora calde degli ultimi giorni stanno dando belle soddisfazioni ai cercatori di funghi porcini nella Tuscia. Tanti i boschi che, come si dice in gergo dei fungaroli, “hanno buttato”.

Da Capranica a Tuscania, passando per le macchie di Grotte Santo Stefano e i Monti Cimini. Così sui social è un fiorire di scatti con il l’ambito bottino e soprattutto nei paesi è scattata la gara, tra gli appassionati, a chi ne raccoglie di più.

Decarta racconta la Tuscia