Espulsioni Pd: la Commissione di Garanzia regionale rimanda la discussione e sale la tensione

Espulsioni Pd: la Commissione di Garanzia regionale rimanda la discussione e sale la tensione

La crisi starebbe risalendo gli organi del Partito Democratico, allargandosi verso quelli regionali e probabilmente presto arrivando a quelli nazionali.

ADimensione Font+- Stampa

Anche la Commissione di garanzia dell’Unione democratica del Lazio finisce nel caos delle lotte del Pd viterbese. Dopo l’annuncio dato alla stampa da Martina Minchella riguardante il provvedimento approvato dalla Commissione di Garanzia, notizia poi risultata non vera, oggi la stessa Commissione era stata convocata per l’approvazione dei verbali della scorsa seduta.

Tra questi ci sarebbe quello di espulsione nei confronti di Francesco Serra e degli altri a causa della loro corsa alle elezioni comunali di Viterbo al di fuori del recinto democratico, senza autorizzazione. La seduta però non si è tenuta poiché parte della Commissione non riterrebbe quel verbale valido, tanto che lo stesso segretario regionale del Pd Fabio Melilli starebbe cercando di capire quanto sia successo.

Il verbale sarebbe stato redatto senza il rispetto del numero legale e senza le controfirme necessarie e per questo la Commissione non starebbe procedendo alla discussione e non avrebbe risposto all’appello per la validazione dello stesso.

La crisi così starebbe risalendo gli organi del Partito Democratico, allargandosi verso quelli regionali e probabilmente presto arrivando a quelli nazionali.