E in caso di voto anticipato? Simoni: “Michelini bis”

E in caso di voto anticipato? Simoni: “Michelini bis”

Dall'area di Moderati e Riformisti arrivano messaggi di sostegno forte a Leonardo Michelini, che lasciano presagire che in caso di voto anticipato l'attuale sindaco potrebbe tornare a candidarsi per tentare un Michelini bis.

ADimensione Font+- Stampa

Con una crisi a Palazzo dei Priori che si protrae ormai da un mese si iniziano a delineare i possibili scenari elettorali in caso di caduta. Il centrodestra ha iniziato a incontrarsi e lavorare. Contemporaneamente dall’area di Moderati e Riformisti arrivano messaggi di sostegno forte a Leonardo Michelini, che lasciano presagire che in caso di voto anticipato l’attuale sindaco potrebbe tornare a candidarsi per tentare un Michelini bis.

 

Moderati e riformisti si sono spesi tanto in questi giorni, con comunicati e interventi vari a sostegno del sindaco. In caso di voto anticipato sosterrete la ricandidatura a primo cittadino di Leonardo Michelini, insomma un Michelini bis?
“Non dipende solo da noi, ma anche dalla scelta di Leonardo Michelini. Negli ultimi tempi non ho avuto modo di parlare con lui. Io non avrei nulla in contrario, per me va bene il Michelini bis. Non abbiamo però ancora fatto programmi elettorali per il futuro, stiamo cercando di continuare a governare la città”.

Con che animo sta seguendo le vicende della crisi a Palazzo dei Priori?
“A me interessa fare le cose, fino a quando c’è la possibilità di farle. Nei prossimi giorni ho intenzione di spendermi per l’intitolazione di due vie a Viterbo ad Achille Poleggi e Alessandro Vismara”.

Ha l’impressione che finirà quest’esperienza amministrativa?
“Mi sono tirato fuori da questa storia. Non fa parte del mio modo di vedere la politica, sono abituato che quando devo fare una cosa la faccio nelle sedi opportune”.