Disabili: ieri scadevano i termini per la risposta della Regione, ma la giunta sta lavorando. Sabatini fiducioso

Disabili: ieri scadevano i termini per la risposta della Regione, ma la giunta sta lavorando. Sabatini fiducioso

La Regione Lazio dopo che l’Asl di Viterbo aveva deciso di sospendere l’assegno terapeutico di 700€ nello scorso maggio, ha approvato ad agosto l’istituzione di un fondo per sostenere percorsi di vita indipendente e deistituzionalizzazione

ADimensione Font+- Stampa

Vita Autonoma e i 25 disabili rimasti senza assegno aspettano ancora. La Regione Lazio dopo che l’Asl di Viterbo aveva deciso di sospendere l’assegno terapeutico di 700€ nello scorso maggio, ha approvato ad agosto l’istituzione di un fondo per sostenere percorsi di vita indipendente e deistituzionalizzazione. Un fondo che per essere sbloccato dovrà sottostare ad un Regolamento che deve elaborare la Giunta Regionale. Doveva essere approvato e reso operativo entro due mesi, un termine scaduto ieri.

L’associazione è chiaramente in fibrillazione, anche perché i 25 da 6 mesi vivono con una cinghia che si stringe sempre di più. L’ottimismo è difficile che filtri, anche se dagli ambienti politici sembrano arrivare segnali positivi. Una bozza di regolamento sarebbe già pronta e questo non è scontato conoscendo i tempi biblici dell’ente regionale. Entro qualche giorno dunque dovrebbe essere dato seguito al voto unanime fatto dal Consiglio regionale sulla proposta del consigliere di opposizione Daniele Sabatini lo scorso agosto durante la discussione del collegato al bilancio della Regione. “Spero che le istituzioni si trovino a fianco dei cittadini – commenta il consigliere – e non dalla parte opposta, come spesso purtroppo accade. Non deve essere sempre per forza una partita persa, una volta tanto cittadini e istituzioni penso che staranno dalla stessa parte. Sono fiducioso perché so – conclude Sabatini – che l’assessore regionale Visini è sensibile al tema e sta lavorando. Diamo fiducia al lavoro che si svolge in questi giorni”.

Sui contenuti della bozza ancora non ci sono notizie. La soddisfazione per i disabili infatti arriverà non solo quando il Regolamento dovesse essere approvato, ma anche quando, leggendolo, si intercetteranno condizioni accettabili per accedere al fondo. Fatto fondamentale per la sopravvivenza dignitosa dei 25 disabili.

Banner
Banner
Banner