Comune bloccato: ecco la situazione delle Commissioni consiliari

Comune bloccato: ecco la situazione delle Commissioni consiliari

Di fatto le dimissioni di Melissa Mongiardo e Arduino Troili di fatto sono un altro modo utilizzato dai sette serra-panunziani per costringere Michelini alle dimissioni.

ADimensione Font+- Stampa

Mongiardo e Troili si dimettono per spingere Michelini a fare lo stesso. Le dimissioni di Melissa Mongiardo e Arduino Troili dalla guida rispettivamente della I° e IV° Commissione del Comune di Viterbo arrivano in seguito al sollecito fatto dall’opposizione consigliare di pervenire alla convocazione delle stesse per procedere con la discussione dei punti all’ordine del giorno.

Le dimissioni di Mongiardo e Troili, due dei sette consiglieri Pd che hanno deciso di terminare la loro esperienza con Michelini sindaco, di fatto sbloccano e paralizzano gli organi consiliari allo stesso tempo. I vice presidenti infatti potranno convocare le commissioni, ma se lo faranno non potranno discutere i punti all’ordine del giorno, ma semplicemente mettere in scaletta l’elezione di un nuovo presidente.

Ed ecco allora che le due Commissioni, come si sbloccheranno con la convocazione da parte dei vice, facenti parte dell’opposizione, si ribloccheranno. Per pervenire all’elezione di nuovi presidenti infatti c’è bisogno di un largo accordo e di una maggioranza qualificata che oggi nessuno ha. Ecco perché di fatto le dimissioni di Melissa Mongiardo e Arduino Troili di fatto sono un altro modo utilizzato dai sette serra-panunziani per costringere Michelini alle dimissioni.