Barco Murialdina, nasce una banca dati medico-sportiva per i propri tesserati

Barco Murialdina, nasce una banca dati medico-sportiva per i propri tesserati

Da cosa nasce cosa… è proprio così che, a piccoli passi sta prendendo corpo un progetto ambizioso per una società sportiva dilettantistica. Il progetto, nato dalla collaborazione del Barco Murialdina con la Airri Medical e la Sanitas Ortopedia di Viterbo, mette a sintesi tutte le collaborazioni in campo medico-sportivo che le due strutture possono fornire alle famiglie dei bambini e ragazzi tesserati per il Barco Murialdina.

ADimensione Font+- Stampa

Il Barco Murialdina avvia una banca dati medico-sportiva per i propri tesserati.

Da cosa nasce cosa… è proprio così che, a piccoli passi sta prendendo corpo un progetto ambizioso per una società sportiva dilettantistica. Il progetto, nato dalla collaborazione del Barco Murialdina con la Airri Medical e la Sanitas Ortopedia di Viterbo, mette a sintesi tutte le collaborazioni in campo medico-sportivo che le due
strutture possono fornire alle famiglie dei bambini e ragazzi tesserati per il Barco Murialdina.

L’obiettivo della società rionale viterbese è di contribuire a fare prevenzione dando vita a una vera e propria Banca Dati che sarà a disposizione dei tecnici e delle famiglie. Come sarà possibile è stato illustrato ieri nell’incontro formativo che si è svolto presso la Sala Bruno Terzoli al campo sportivo del Barco nel corso del quarto incontro formativo per la Scuola Calcio Elite 2017/2018 organizzato dalla SSD Barco Murialdina a r.l..

L’incontro ha affrontato il tema dell’educazione alimentare nello sport del calcio ed è stato curato dalla Dr.ssa nutrizionista Silvia Pelliccioni della Airri Medical che ha affrontato la tematica rivolgendosi direttamente ai bambini della scuola calcio usando un eloquio semplice ed efficace aiutandosi con l’illustrazione di slides proiettate su grande schermo.

Diversi bambini hanno preso la parola per approfondire l’argomento con domande ed esempi, mettendo a confronto il loro stile di vita e quello corretto proposto in aula. Questo incontro formativo e quello del gennaio scorso con la psicologa Alina Paoletti, alla presenza del Direttore Sanitario Neuropsichiatra infantile di Airri medical Dr.ssa Morena Tafuro, hanno dato il via al progetto che consentirà, entro la fine della stagione sportiva, di realizzare una piccola banca dati con la situazione medico-sportiva di ogni atleta.

“Metteremo a sintesi infatti – dice Sergio Pollastrelli, Presidente del Barco Murialdina – i dati
provenienti dalle visite medico sportive con quelli raccolti dalla psicologa dr.ssa Alina Paoletti negli
incontri con i nostri tecnici. A questi si aggiungeranno i dati raccolti dalla nutrizionista dr.ssa Silvia
Pelliccioni con l’esame impedenziometrico, quelli settimanalmente raccolti dal fisioterapista dr. Leonardo Crocoli e quelli raccolti dal tecnico della Sanitas Ortopedia di Viterbo con l’esame baropodometrico computerizzato sull’appoggio a terra dei piedi”.