La trattativa si chiude con un nulla di fatto, Rossi e Serra correranno ciascuno per sé

La trattativa si chiude con un nulla di fatto, Rossi e Serra correranno ciascuno per sé

Troppo tardiva la mossa del leader della minoranza del Partito Democratico che dunque dovrà far da solo.

ADimensione Font+- Stampa

La trattativa non si chiude, Rossi e Serra non trovano l’accordo. La pretesa della minoranza del Partito Democratico non riesce a convincere il leader di Viva Viterbo e Area Civica a lasciare la candidatura per dare spazio a Francesco Serra. Una proposta considerata irricevibile perché Viva Viterbo ritiene che abbassasse la candidatura di Filippo Rossi al livello di una lotta di partito.

Ecco dunque che il quadro va delineandosi con Francesco Serra pronto a correre in autonomia in vista delle prossime elezioni comunali. Troppo tardiva la mossa del leader della minoranza del Partito Democratico che dunque dovrà far da solo.

Viva Viterbo già ieri in serata aveva lanciato un messaggio chiaro a chi voleva far rinunciare Filippo Rossi alla candidatura. Una proposta che era sembrata velleitaria ai più, avendo Rossi già da tempo avviato la campagna elettorale. “Non siamo in contatto con nessuno – ci dice un fonte vicina a Rossi – più chiaro di così…”.