Meeting di Medicina Materno-fetale di Bagnoregio, più di cento studiosi da tutta Italia e dal mondo

Meeting di Medicina Materno-fetale di Bagnoregio, più di cento studiosi da tutta Italia e dal mondo

Il meeting di Medicina Materno-fetale di Bagnoregio si conferma anche per la quarta edizione un evento di grande successo. Più di cento medici si sono dati appuntamento il 25 marzo all'interno dell'Auditorium Taborra. Arrivati da tutta Italia per ascoltare i maggiori esperti nazionali e internazionali sul tema: il Sistema nervoso centrale fetale.

ADimensione Font+- Stampa

Il meeting di Medicina Materno-fetale di Bagnoregio si conferma anche per la quarta edizione un evento di grande successo. Più di cento medici si sono dati appuntamento il 25 marzo all’interno dell’Auditorium Taborra. Arrivati da tutta Italia per ascoltare i maggiori esperti nazionali e internazionali sul tema: il Sistema nervoso centrale fetale.

“Il messaggio da portare a casa al termine di questa giornata – commenta il il dottor Maurizio Arduini, direttore del meeting – è che grazie al grande progresso tecnologico e scientifico e alla collaborazione con i centri di riferimento nazionali è possibile la diagnosi, la prevenzione e a volte la cura della principali malattie congenite del cervello in gravidanza e durante il parto con la possibilità di garantire una qualità di vita migliore a questi bambini insperata fino a pochi anni fa.

Oggi l’interruzione di gravidanza non dovrebbe essere l’unica risposta alla drammatica notizia che a volte noi ginecologi ci troviamo a dare difronte ai casi di malformazioni congenite gravi. E’ doveroso da parte degli specialisti un corretto management counselling e confronto con altri colleghi al fine di migliorare la qualità di vita del nostro paziente: il feto. A tal proposito abbiamo ascoltato l’esperienza del dottor Mazzone, del Centro di Chirurgia Pediatrica di Zurigo, sulla possibilità di effettuare già durante la vita fetale (nell’utero materno) l’intervento chirurgico nei feti affetti da spina bifida, grave patologia del sistema nervoso centrale fino a qualche anno fa un mito e oggi una realtà.

Ringrazio la SIEOG, il presidente ed il direttivo, per il prezioso aiuto e per il patrocinio, il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti e tutti i relatori e gli sponsor dell’evento e soprattutto tutti i partecipanti che con interventi e domande stimolanti hanno vivacizzato le ampie discussioni”.

Soddisfazione anche per il sindaco di Bagnoregio Bigiotti: “Un evento di prestigio nazionale e internazionale che rende onore al nostro territorio, che si conferma anche un luogo di accoglienza e interesse per convegni di grandissimo livello. Ringrazio gli organizzatori e mi auguro che il nostro comune possa ospitare sempre più iniziative del genere”.

medici 02

Banner
Banner
Banner