Federico Meli nell’agone delle comunali viterbesi, sarà candidato a capo di una lista civica

Federico Meli nell’agone delle comunali viterbesi, sarà candidato a capo di una lista civica

Così il frontman dei Giorni Anomali nel giorno dell'annuncio della sua scesa in campo. Non per un concertone ma per correre verso l'ingresso di Palazzo dei Priori. 'Viterbo in Musica, Federico Meli, giovani e sport', questo il nome della lista. Non punta alla fascia tricolore ma a un ruolo da consigliere, quindi la sua sarà una lista d'appoggio.

ADimensione Font+- Stampa

“Dare voce a chi voce non ha. Da sempre, per sempre”. Firmato Federico Meli.

Così il frontman dei Giorni Anomali nel giorno dell’annuncio della sua scesa in campo. Non per un concertone ma per correre verso l’ingresso di Palazzo dei Priori. ‘Viterbo in Musica, Federico Meli, giovani e sport’, questo il nome della lista. Non punta alla fascia tricolore ma a un ruolo da consigliere, quindi la sua sarà una lista d’appoggio.

Ancora non ha sciolto le riserve su quale candidato sindaco andrà ad appoggiare. “Niente alla fine l’ho fatto.
Almeno sapete che fare le domeniche di giugno”, scrive sul proprio profilo Facebook.

Sotto abbozza la visione che c’è alla base della decisione maturata: Niente è più lontano da me del concetto di politica in generale, in particolare dopo l’accezione negativa che ha assunto nell’arco del tempo per colpa della cattiva gestione di tanti, troppi della cosa pubblica.

A volte però bisogna smettere di lamentersi e “sporcarsi le mani” senza stare a pensarci più di tanto, perciò ho deciso di candidarmi al Consiglio Comunale di Viterbo alle prossime elezioni amministrative con una lista chiamata “Viterbo in musica, Federico Meli giovani e sport”.

La Nostra Città deve tornare ad essere una città in musica! Il borgo medievale più grande e bello del mondo ha il dovere di diventare scrigno e teatro naturale di grandi eventi musicali nazionali ed internazionali. Città a noi affini come Lucca e Senigallia ospitano due dei più grandi festival d’Europa e non credo, anzi sono sicuro, che a noi manchi qualcosa per essere alla stessa loro altezza.

La mia lista sarà composta da musicisti atleti e soprattutto da atleti diversamente abili, infatti un altro punto cardine del mio programma sarà l’organizzazione di eventi nazionali e internazionali di sport paralimpico. Ultimo ma non meno importante punto del programma sarà l’istituzione di una palestra pubblica comunale gratis
per chi non ha la possibilità di praticare determinati sport. Sono dell’avviso, inoltre, che il centro di Viterbo vada rivalorizzato in toto al punto di dare degli incentivi economici ai proprietari di strutture, parchi e chiostri dismessi o mal gestiti all’interno delle mura che si impegneranno a ristrutturarli”.

Federico Meli è volto noto, parecchio noto in città. Figura complessa, non banale. La sua candidatura è da seguire perché potrebbe avere buoni risultati specie tra i giovanissimi.