Dopo gli annunci, l’arrivo dei tour operator: la rete Elt porta a spasso gli operatori turistici

Dopo gli annunci, l’arrivo dei tour operator: la rete Elt porta a spasso gli operatori turistici

La rete Elt, Etruscan Life Tour, ha accolto alcuni operatori turistici provenienti dall’estero, per portarli alla scoperta della Tuscia. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Tuscia Oltre i Confini, che coinvolge alcune delle principali attività che lavorano settore turistico nel viterbese.

ADimensione Font+- Stampa

Dopo gli annunci, l’arrivo dei tour operator. La rete Elt, Etruscan Life Tour, ha accolto alcuni operatori turistici provenienti dall’estero, per portarli alla scoperta della Tuscia. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Tuscia Oltre i Confini, che coinvolge alcune delle principali attività che lavorano settore turistico nel viterbese.

Un progetto co-finanziato al 50% dalla Regione Lazio e dai 5 membri della Rete promotori dell’iniziativa: Terme Salus, Terme dei Papi, Balletti Hotels, Archeoares e Promotuscia. Le altre imprese della Rete sono coinvolte per la fornitura di specifici servizi legati all’attività ricettiva.

La rete si propone così di qualificare l’offerta dei principali attori del settore ricettivo, protagonisti della Rete d’imprese ELT, per il forte lancio del sistema territoriale viterbese e la promozione di Viterbo e dell’area della Tuscia in Europa. Obiettivo finale è quello di portare alla crescita dei flussi turistici provenienti da mercati esteri, puntando a target medio-alti per capacità di spesa e preparazione socio-culturale, con particolare attenzione alla destagionalizzazione. Nel frattempo a Viterbo città il turismo ha fatto registrare un nuovo picco: un +15% nei primi 9 mesi del 2016 rispetto al 2015 annunciato dall’assessore Giacomo Barelli, che è di buon auspicio.

Tra le bellezze visitate in questi giorni anche il Parco dei Mostri di Bomarzo e Civita di Bagnoregio.