Contardo e Mancinelli: “La Lega primo partito del centrodestra”

Contardo e Mancinelli: “La Lega primo partito del centrodestra”

Tiziana Mancinelli ed Enrico Contardo commentano il voto alle elezioni politiche.

ADimensione Font+- Stampa

Tiziana Mancinelli ed Enrico Contardo commentano il voto alle elezioni politiche.

“Quasi 80 mila voti nel collegio Rieti, Viterbo, Civitavecchia. Un risultato straordinario per il quale vogliamo ringraziare i nostri elettori. Grazie al loro sostegno abbiamo conseguito una percentuale importante del 17,3%, su tutto il collegio Lazio 2-01, alla quale ha contribuito il risultato brillante della provincia di Viterbo, dove la Lega ha raggiunto addirittura il 18,15%. Nel capoluogo della Tuscia, in particolare, quasi il 20% dei votanti ha scelto Lega. Un risultato clamoroso, sottolineato dallo stesso Matteo Salvini davanti ai media nazionali nella prima conferenza stampa dopo l’inizio dello scrutinio. Va evidenziato che anche in tutti i comuni della Tuscia le percentuali sono state molto alte, superando in numerosi casi il 20%.

Risultati che ci entusiasmano e ci ricompensano di una campagna elettorale breve, quanto intensa, vissuta con il massimo impegno, durante la quale non ci siamo risparmiati, ma abbiamo speso tutte le nostre energie perché la proposta di governo della Lega, ottimamente promossa dal nostro leader Matteo Salvini a livello nazionale, potesse arrivare, nel dettaglio, in ogni angolo del nostro territorio.

Per questo la percentuale di voti ottenuta è per noi motivo di grande soddisfazione, non solo perché incorona la Lega primo partito del centrodestra, e addirittura, nella Tuscia, il secondo, in assoluto, dopo il Movimento Cinque Stelle, superando anche il Partito Democratico, alla guida dell’amministrazione comunale, ma anche e soprattutto, per essere la dimostrazione inequivocabile che la proposta di Matteo Salvini è stata compresa e sposata da numerosissimi cittadini.

Un programma che tocca i temi fondamentali, e in questo momento cruciali, di ogni settore e aspetto della vita delle persone, nell’ambito dei quali la Lega ha sentito la responsabilità di misurarsi con problematiche importanti e inevitabili per chi ha a cuore il benessere della gente, con il coraggio di proporre soluzioni che hanno scardinato un modello di paese privato, ormai da molto tempo, della dimensione del cittadino.

Le elezioni del 4 marzo sono un traguardo, ma allo stesso tempo l’inizio di un cammino che avvicinerà ancora di più la Lega ai cittadini viterbesi, nella definizione condivisa di un’idea di città che esprimerà in ambito locale le linee dettate dalla Lega a livello nazionale, da presentare all’imminente, ulteriore, appuntamento degli elettori con le urne per il rinnovo, tra qualche mese, del consiglio comunale di Viterbo.

In vista di tale importante scadenza, nei prossimi giorni sarà ripreso il percorso di dialogo con il cittadino, già avviato nella campagna elettorale appena conclusa che ha visto tutti i candidati della Lega impegnati non nelle sedi politiche, ma nelle piazze, nei mercati, nei luoghi di aggregazione in uno scambio di idee continuo con la gente: la chiave del clamoroso, crescente, consenso che si sta formando intorno alla Lega di Matteo Salvini”.