Ultimi due appuntamenti con il Presepe vivente di Civita: è il più bello d’Italia

Ultimi due appuntamenti con il Presepe vivente di Civita: è il più bello d’Italia

L’antico borgo offre un’ambientazione unica che riproduce un paesaggio non comune e dove il tempo sembra essersi fermato. Passaggio obbligato è un ponte, sospeso nel vuoto e circondato dal panorama mozzafiato della Valle dei Calanchi. Quindi l’accesso all’antico paese, costruito su uno sperono tufaceo, e la sensazione viva di essere andati indietro nel tempo.

ADimensione Font+- Stampa

Oggi e domani gli ultimi appuntamenti con il presepe vivente di Civita di Bagnoregio: è il più bello d’Italia. Quello che è considerato dalla stampa nazionale e internazionale uno dei borghi più suggestivi d’Italia rinnoverà per le ultime due volte in queste feste natalizie la magia capace di attirare decine di migliaia di persone ogni anno. Dieci le scene realizzate come in un mosaico, che ricostruiscono i giorni della nascita di Gesù. Il suq arabo, il castrum romano, Erode, le residenze nobiliari, la tribù beduina, gli artigiani al lavoro, i magi, i pastori, il lazzaretto e naturalmente la Natività. Un intreccio di colori, emozioni, bellezza.

L’antico borgo offre un’ambientazione unica che riproduce un paesaggio non comune e dove il tempo sembra essersi fermato. Passaggio obbligato è un ponte, sospeso nel vuoto e circondato dal panorama mozzafiato della Valle dei Calanchi. Quindi l’accesso all’antico paese, costruito su uno sperono tufaceo, e la sensazione viva di essere andati indietro nel tempo.

L’organizzazione è curata per il secondo anno consecutivo dal Comitato di Croce Rossa Italiana di Bagnoregio e Lubriano, con il patrocinio del Comune di Bagnoregio. Maria è impersonata da Fatima, donna somala ospitata nel centro di accoglienza di Graffignano. Un messaggio di accoglienza e solidarietà voluto lanciare dagli organizzatori.

Tutte le informazioni sulla pagina facebook Presepe Vivente Civita di Bagnoregio. Per contattare l’organizzazione è possibile scrivere un’email a [email protected] o chiamare il numero 333.5734724.