Oggi i primi dati del registro tumori: nella Tuscia 2.000 casi all’anno

Oggi i primi dati del registro tumori: nella Tuscia 2.000 casi all’anno

Nella provincia di Viterbo ogni anno vengono diagnosticati circa 2000 nuovi casi di tumore: nel corso del convegno saranno presentati mappe e altri tipi di analisi territoriali, per i diversi tipi di neoplasia e sarà distribuito gratuitamente agli iscritti una copia del rapporto.

ADimensione Font+- Stampa

Il primo rapporto del registro dei tumori: oggi la Asl di Viterbo presso Palazzo Gentili presenta lo studio e il primo dato riguarda il numero delle diagnosi: 2.000 nuovi casi ogni anno. Si tratta di uno strumento fondamentale per capire le tipologie di tumori, i dati di incidenza e per capire quali siano le necessità di diagnosi e assistenza. Nel registro sono raccolte le informazioni su tutti i casi che interessano i residenti della Tuscia. Un lavoro di équipe che richiede l’utilizzo e il confronto tra varie fonti di dati. In questo modo si ricostruisce il percorso dei singoli casi, dalla diagnosi alla cura, e si descrive l’andamento dei tumori. Sono raccolti anche i dati relativi ai ricoveri fuori della provincia ma che interessano residenti viterbesi.

“Il registro tumori – commenta il direttore generale, Daniela Donetti –non cura persone, ma è un tassello centrale nella strategia sanitaria pubblica sui tumori maligni, perché fornisce conoscenza”. “I dati analizzati in questo report – aggiunge il responsabile del registro tumori della Asl, Angelita Brustolin – sono un primo fondamentale passo per ulteriori approfondimenti, che in un prossimo futuro saranno più facilmente attuabili con il supporto degli altri registri Airtum e del recente registro tumori della Regione Lazio”.

Nella provincia di Viterbo ogni anno vengono diagnosticati circa 2000 nuovi casi di tumore: nel corso del convegno saranno presentati mappe e altri tipi di analisi territoriali per i diversi tipi di tumore. Appuntamento alle 14 a Palazzo Gentili, in via Saffi.

Banner
Banner
Banner