Manuel Anselmi e Leonardo Bianchi a confronto per RESIST

Manuel Anselmi e Leonardo Bianchi a confronto per RESIST

Entrambi ne analizzano le ragioni, il lessico e i nodi cruciali evidenziandone lo scadimento del dibattito politico, ormai pervaso dalla deriva populista e demagogica.

ADimensione Font+- Stampa

Gentismo o populismo? Oggi l’incontro con Leonardo Bianchi, autore de “La Gente, Viaggio nell’Italia del risentimento” e Manuel Anselmi, autore di “Populismo. Teorie e problemi”. Due autori e due definizioni a confronto. Il sociologo Manuel Anselmi e lo scrittore e giornalista Leonardo Bianchi si confrontano sulla definizione di un fenomeno complesso che ha influenzato in maniera profonda la comunicazione politica degli ultimi anni: il populismo/gentismo.

Entrambi ne analizzano le ragioni, il lessico e i nodi cruciali evidenziandone lo scadimento del dibattito politico, ormai pervaso dalla deriva populista e demagogica.

Un fenomeno che si ritiene arrivi da mondi lontani, ma che in realtà in Italia è esploso prima che altrove, in Occidente. In Italia lo si evince “dai forconi alle sentinelle in piedi, dai «cittadini» che s’improvvisano giustizieri alle proteste antimigranti”. Questo è il ritratto del Gentismo, fatto da Leonardo Bianchi in La Gente. Viaggio nell’Italia del risentimento (ed. Minimum fax).

Anselmi parla invece di Populismo (in Populismo. Teorie e problemi ed. Mondadori), che però non è da ritenersi la causa dell’imbarbarimento, ma la risposta alla negatività della politica. “È il risultato – sostiene – di una crisi dei fondamenti della democrazia”.

Il confronto è in programma oggi sabato 28 aprile alle ore 17.30 allo Spazio Arci Biancovolta a Viterbo. Iniziativa inserita nel programma di Resist 2018 e realizzata nell’ambito del progetto di Arci Nazionale Università di Strada.

www.arciviterbo.it/resist